Fubine Monferrato

Mi - Mate Monferrato Infernot Music Art Taste Experience

Venerdì 15 settembre un evento per valorizzare il tesoro del Monferrato e degli infernot: street food e vini locali, esposizione di artisti, jazz session e live instant painting and modeling

FUBINE MONFERRATO – Si terrà venerdì 15 settembre Mi – Mate Monferrato Infernot Music Art Taste Experience. L'appuntamento è in piazza Colombo e nell’Infernot attiguo alla piazza dalle 18 fino a mezzanotte. Per la prima volta il centro del paese e il Belvedere diventano il teatro di un evento unico che valorizza il buono e il bello del Monferrato. Fubine Monferrato è un piccolo paese con un meraviglioso centro storico che rientra nella componente 6 “Il Monferrato e gli Infernot” dell’Associazione per il patrimonio dei paesaggi Vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato, patrimonio Unesco.

Gli infernot sono delle strutture che risalgono al '700-'800 e sono strutture tipiche del basso Piemonte e del Monferrato, solitamente venivano costruite dai contadini durante l’inverno e venivano utilizzate per la conservazione del vino. Alcuni infernot, quelli più grandi che appartenevano ad esempio ai preti o ai signori possidenti, avevano una cella ghiacciaia che permetteva di conservare anche alcuni alimenti. Le strutture sono di due tipologie, pietra dura o materiale simile all’arenaria, sono costruite sotto il livello della cantina per mantenere una temperatura costante di 12-14 gradi e sono composte da cunicoli, nicchie e talvolta da celle ghiacciaie.

Mi – Mate vuole valorizzare Il Monferrato e il tesoro degli Infernot (in questa serata sarà visibile quello del 1746 attiguo al Comune, uno dei più antichi di Fubine e l’unico dotato di un’antica ghiacciaia), la bellezza del paesaggio e del Belvedere di Fubine Monferrato con l’arte, la musica e il gusto del Monferrato. L’evento inizia alle 18 e termina a mezzanotte. Piazza Colombo verrà allestita ed ospiterà lo street food curato interamente da Rovida Signorelli e i vini d’eccellenza dei produttori locali. A partire dalle 21 gruppi di persone saranno accompagnati all’interno dell’Infernot e nelle cantine attigue per ascoltare la storia degli infernot ammirando le opere d’arte degli artisti che saranno esposte in questa particolare occasione.

Inoltre all’interno delle cantine ci sarà una jazz session di Giorgio Penotti e Stefano Solani che ispireranno la live instant painting and modeling di Davide Minetti e Giovanni Bonardi.

L’idea e l’organizzazione del format artistico e culturale è frutto della collaborazione tra At Media s.r.l. e l’Associazione Monferrato 2020 e l’organizzazione degli allestimenti e lo street food sono curati interamente da Davide Valsecchi con la collaborazione d’autore di Rovida Signorelli.
13/09/2017







blog comments powered by Disqus


Umberto Eco, in tv il ricordo a due anni dalla morte

Alessandria | Su Rai Storia lo speciale “L’Alter Eco. Umberto, lo storico delle idee” con un’introduzione di Paolo Mieli. A raccontare la vita di Eco, le testimonianze di alcuni suoi amici come il fisarmonicista Gianni Coscia

Solo qualche nube nei prossimi giorni, le temperature restano rigide

Meteo | Il tempo dovrebbe mantenersi fino a venerdì sereno o poco nuvoloso. La nebbia nel primo mattino manterrà i valori termici piuttosto bassi

Settimo (UilTucs): "le parole che ci rappresentano sono democrazia, lavoro, competenza e diritti"

UILinforma | Dopo quattro anno si è tenuto il Congresso della UilTucs. "Nessuno slogan, ma parole che hanno rappresentato le nostre battaglie di questi anni e che dovranno essere alla base anche per quelle del futuro" come ha ricordato Maura Settimo segretario territoriale UilTucs Alessandria che è stata rieletta all'unanimità

Gli immigrati tra noi

Opinioni | L’attuale campagna elettorale, in perenne cerca di scontri, non ha perso l’occasione per fare del fenomeno migratorio uno degli argomenti più roventi e divisivi. Già, si sa, in Italia si polarizza sempre, spingendo le posizioni oltre il limite del conciliabile per speculare su qualche voto in più

Chiesa della Ss. Trinità: un bene sorico da restituire alla collettività

Fubine | Un primo intervento di “messa in sicurezza” grazie ai programmi di formazione e addestramento dell’Associazione Volontari di Protezione Civile per la tutela e la salvaguardia dei beni culturali “Proteggere Insieme” di Alba, che lo eletto la chiesa quale sito di addestramento