Cultura

"Molloy", a palazzo Ducale gli autoscatti di Giorgio Musinu

"Molloy" è il titolo della mostra che verrà inaugurata a palazzo Ducale a Genova: protagonisti saranno gli autoscatti in bianco e nero di Giorgio Musinu, fotografo nato nel capoluogo ligure, ma legato da qualche tempo a Stazzano

CULTURA  - Giovedì 11 gennaio alle ore 18.00 nella Sala Dogana di Palazzo Ducale a Genova verrà inaugurata la mostra "Molloy", progetto fotografico di Giorgio Musinu.

“Molloy” è una storia senza Storia in cui l'osservatore è lasciato con un indizio nell'opacità del nostro mondo. Molloy è la ricerca di un mistero, l'inseguimento di un'ossessione. Molloy prende spunto dall'omonimo romanzo di Samuel Beckett. Di quel romanzo questo lavoro riprende le atmosfere e la sospensione del senso proprio della nostra epoca. Il dramma si svolge in una tensione congelata e destinata a divenire memoria di un evento che non avrà mai luogo.

Molloy consiste di un filmato in Super8 e una serie di autoscatti con l'ausilio di telecomandi e temporizzatori, realizzati in svariate location fatiscenti e in stato di abbandono totale. Lo spettatore è invitato a inoltrarsi in questo "mondo" surreale ed estraneo alla vita di tutti i giorni, in compagnia del medesimo personaggio e della sua cinepresa.

Giorgio Musinu è nato a Genova ma da qualche anno risiede a Stazzano. Inizia il suo percorso fotografico studiando fotografia a Genova e frequentando attualmente il master di alta formazione sull’immagine contemporanea di Fondazione Fotografia Modena.

Le sue opere non fanno riferimento a una forma riconoscibile ma si avvicinano a una vasta scala di argomenti su più livelli. Con il rifiuto di una verità oggettiva e narrazioni culturali globali, l’interpretazione diviene personale, poliedrica e metaforica. L’autore crea opere in cui l’evento reale deve ancora avere luogo o semplicemente è terminato: momenti suggestivi di atmosfera con il dramma che si svolge in una tensione congelata destinata a divenire memoria di un evento che non avrà mai luogo.

La mostra sarà visitabile fino al 28 gennaio, dal martedì alla domenica dalle 15.00 alle 20.00. Ingresso libero.
9/01/2018
Lucia Camussi - l.camussi@ilnovese.info







blog comments powered by Disqus


Trovato morto sul suo camion, forse un malore

Cronaca | Un uomo di 64 anni di Mandrogne è stato trovato all'interno dell'abitacolo del suo camion, fermo a Novi, in via Pietro Isola. Potrebbe essersi trattato di un malore

Solidità dell'economia industriale: valori positivi e in crescita con l'export a fare da padrone

Economia  | Indagine Congiunturale Trimestrale di Confindustria Alessandria con previsioni gennaio-marzo 2018: "gli imprenditori esprimono attese tutte positive, dall’occupazione alla produzione, dagli ordini totali ed export alla propensione ad investire, dall’utilizzo degli impianti alla redditività, riaffermando la tendenza in atto nel 2017". Buzzi: "“Accompagnamo le imprese nel nuovo percorso di crescita”

In tre a giudizio per esercizio abusivo di professione in un albergo a Ponzone

Cronaca | Si chiamava Albergo Ristorante dei Fiori la struttura di Ponzone che ospitava anziani anche per lunghi periodi. Secondo l'inchiesta dei Nas era in realtà una sorta di casa di riposo. A giudizio sono finiti i titolari e il medico che all'occorrenza visitava gli ospiti per aver esercitato la professione di infermiere “abusivamente”

Anno ricco di soddisfazioni per il CUSPO Rugby

Sport | Il 2017 è stato un anno molto proficuo per il rugby alessandrino, grazie all'apertura della CUSPO Rugby Academy e al grande lavoro di staff che sta facendo crescere la pratica rugbysica nel Piemonte Orientale

I candidati di Potere al popolo nel collegio Alessandria-Asti-Cuneo

Elezioni 2018 | Jamila Jakani è candidata all'uninominale Camera, Stefanella Ravazzi al plurinominale Piemonte 2 Senato, Diego Sabbi al plurinominale listino