Provincia

Ottria con i comitati antidiscarica: "Arrabbiato e dispiaciuto". Venerdì 5 assemblea a Sezzadio

"E' una sconfitta che condanna un territorio e le persone che lo abitano a convivere con la paura che prima o poi la discarica possa inquinare l'acqua sottostante" dichiara Walter Ottria, consigliere regionale ed ex sindaco di Rivalta Bormida. Venerdì 5 assemblea dei comitati ambientali

PROVINCIA - "L'avvio dei lavori della discarica è una pessima notizia: non solo per Sezzadio ma per un'intera comunità che raccoglie un gran numero di persone, una comunità che in questi anni ha lottato e si è unita in nome della difesa del proprio territorio" - sono le parole di Walter Ottria (Liberi e Uguali), che nella mattinata di giovedì 4 a Cascina Borio si unito al presidio contro l'inizio dei lavori della discarica: "si tratta di una riserva tra le più importanti del Piemonte - continua il Consigliere regionale -, sita in una zona nella quale di acqua ce n'è veramente poca, come dimostra peraltro l'incredibile siccità dell'estate scorsa".  

"Da Sindaco di Rivalta Bormida sono stato tra i primissimi a contrastare l'opera e non ho mai cambiato idea, neppure per un momento - afferma Ottria, autore in Regione di numerose interrogazioni in merito alla salvaguardia del territorio sezzadiese e della Valle Bormida. "Purtroppo la via era stretta: il PTA (Piano di Tutela delle Acque) è stato approvato nel 2007 e fino a tre anni fa era rimasto completamente lettera morta: precedentemente non è stato licenziato nessun atto di attuazione previsti per applicarlo. In questi quattro anni, insieme ai colleghi (anche di opposizione) e alla Direzione ambiente delle Regione, abbiamo invece fatto camminare il PTA, fino ad arrivare ai primi atti prescrittivi e vincolanti: ma l'autorizzazione alla Discarica era già avvenuta - continua l'ex sindaco -; con gli strumenti normativi attuali con tutta probabilità la discarica non sarebbe stata autorizzata".  

"Sono arrabbiato e dispiaciuto - conclude Ottria -, è una sconfitta che condanna un territorio e le persone che lo abitano a convivere con la paura che prima o poi la discarica possa inquinare l'acqua sottostante. È una paura che noi e i nostri figli non ci meritiamo di provare".

Intanto, per la serata di venerdì 5 alle 21 i comitati e gli agricoltori della Valle Bormida hanno indetto un'assemblea straordinaria che avrà luogo nel salone della Pro Loco di Sezzadio (sotto la locandina).


4/10/2018







blog comments powered by Disqus


Licenziamento senza un motivo, che tipo di indennizzo?

Economia e Lavoro | Cosa può fare un lavoratore quando viene licenziato senza un motivo, ovvero in caso di licenziamento illegittimo? Quali passi fare per opporsi al licenziamento e soprattutto ha diritto a un indennizzo?

Idee-are: idee di ricerca e innovazione

Fondazione SociAL | Il contributo massimo erogabile per ogni idea di ricerca selezionata e che si svilupperà in un progetto, è di 70.000 euro oneri fiscali inclusi. La presentazione delle proposte avverrà in due fasi. Nella prima fase, con scadenza alle ore 12 del 31 gennaio 2019

Asse Alessandria-Asti contro i tagli di Rfi

Provincia | Il consiglio provinciale ha approvato un ordine del giorno per "il mantenimento dei servizi indispensabili per l'economia del territorio provinciale". Asti sarà alleata di Comune e Provincia per la battaglia per garantire i collegamenti del sud ovest della regione con le dorsali tirreniche e adriatiche

Anche il Gruppo Amag tra le aziende del primo report sostenibilità dei servizi pubblici

Provincia | Oltre 4 milioni di investimenti operativi, 100 mila clienti serviti e una diffusione territoriale capillare con 7 sportelli e 351 dipendenti. Questa la fotografia del bilancio ‘verde’ del Gruppo Amag

“Favorire i processi di inclusione – Istituti scolastici e collettività si confrontano”

Società | E' l'evento convegno di presentazione del progetto “InterAzioni in Piemonte – Azione 1 EducAzione” che si terrà lunedì 17 dicembre al Centro Congressi Alessandria. Un progetto finanziato dal Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione 2014-2020 (FAMI), coordinato dalla Regione Piemonte e realizzato in collaborazione con gli istituti scolastici e 7 partner privati, tra cui ICS Onlus con l'obiettivo di adattare il sistema scolastico ad un contesto multiculturale