Alessandria

Super traffico verso Alessandria, da Spinetta 14 milioni di veicoli all'anno

Il tratto dell'ex ss 10 tra la frazione alessandrina e la città è il più trafficato in assoluto di tutto il territorio, che conta oltre 260 strade di competenza della Provincia di Alessandria. Milioni di mezzi che arrivano nel capoluogo

ALESSANDRIA - Più di 38 mila veicoli al giorno, 800 dei quali sono mezzi pesanti. La strada più trafficata di tutta la provincia di Alessandria è lunga pochi chilometri, ma fa registrare passaggi quasi doppi rispetto a strade provinciali già considerate molto trafficate. È il tronco della provinciale 10 da Alessandria a Spinetta Marengo. Ogni anno, stimano i tecnici della Provincia di Alessandria, su quelle corsie della 'Padana Inferiore' transitano 14 milioni di mezzi a motore.

La Direzione Viabilità della Provincia di Alessandria in questi ultimi anni ha censito la circolazione sulle Strade Provinciali di competenza gestionale. “Non solo per meri fini statistici”, spiegano da Palazzo Ghilini, “ma anche con l’intento di fornire dati utili per definire i criteri e gli interventi di manutenzione e sicurezza”.

Il continuo monitoraggio del traffico veicolare prosegue dal 2003 attraverso il conteggio dei passaggi sotto a postazioni fisse – diciotto - e mobili, in base alle situazioni.

E se per l'Impero tutte le strade portavano a Roma, la gran parte delle arterie asfaltate portano al capoluogo. La classifica delle strade più 'frequentate' prosegue con la Alessandria - Borgoratto: 18.599 passaggi in un giorno medio, quasi sette milioni all'anno. 1.125 i camion in transito. Seguono la Strevi-Acqui con 16.838 veicoli al giorno, di cui 660 almeno sono 'pesanti', la Alessandria – Castelletto M. (14.502), la Alessandria – Solero (12.813), Alessandria – Valenza con oltre 11,5 mila veicoli contati. Tra Pozzolo e Novi Ligure il volume di traffico si attesta sulle 11.625 unità (909 pesanti). In cima alla classifica delle 248 strade provinciali e delle 14 'ex statali' ne troviamo ancora un'altra verso Alessandria. È quella che parte da San Giuliano Vecchio: 10.548 macchine.

A parte la Tortona-Voghera che negli ultimi anni ha fatto registrare una leggera diminuzione del traffico, in tutti i casi si assiste ad un aumento dei transiti anche del 5%, verso Borgoratto. La media è +2,6 per cento.
4/01/2018







blog comments powered by Disqus


Ospedali, nessuna chiusura in vista. Ma in tanti vanno a farsi curare fuori

Alessandria | Smentita dall'assessore alla Sanità l'ipotesi di chiudere gli ospedali di Novi, Ovada, Acqui, Tortona e Casale per costruire un nuovo nosocomio provinciale. Ma aumentano gli alessandrini che decidono di farsi curare fuori regione

Solvay e Ausimont, pene ridotte in appello per disastro ambientale

Cronaca | La corte d'Assise d'Appello ha ridotto ad 1 anno e 8 mesi le pene per tre dei manager di Solvay ed Ausimont per disastro ambientale colposo. Assolti gli altri cinque imputati. Solvay annuncia il ricorso il Cassazione. In primo grado la condanna era stata di 2 anni e mezzo

Koster, Solero Scarl e Euroimpresa: “noi sciacalli? La nostra è l'unica proposta che può salvare Aral, creditori e lavoratori”

Alessandria | Le tre ditte creditrici di Aral si “difendono” dalle accuse di “sciacalli” per le azioni di pignoramento messe in atto e spiegano la loro proposta “impattante e inusuale” ma che è l'unica che può salvare Aral, i creditori e anche tutti i posti di lavoro con una "conversione tra quote e capitale“. Mentre l'offerta di affitto di ramo d'azienda è “antieconomica” con perdite da 100 mila euro al mese e senza speranza per i creditori di recuperare il 50%

“Aral non paga il fornitore, da mesi 17 lavoratori senza stipendio”

Alessandria | Sciopero e presidio dei lavoratori di Ressia Trasporti e Rst, fornitori di Aral: “da almeno due mesi non ricevono lo stipendio, hanno crediti non saldati per centinaia di migliaia di euro nei confronti di Aral”

Operazione Triangolo, le prime testimonianze sull'inchiesta rifiuti

Cronaca | Diciannove indagati, tra i quali nomi noti dell'imprenditoria alessandrina nel settore delle cave e della lavorazione rifiuti. Un centinaio i testimoni che saranno chiamati a rendere deposizioni davanti al giudice del tribunale di Alessandria. In aula, ieri, i primi tre testimoni: funzionari e dipendenti della Provincia che hanno effettuato sopralluoghi nei siti oggetto di indagine