Economia e Lavoro

Tfr dei dipendenti pubblici: dalla Cisl la mobilitazione per eliminare la differenza con i privati

La differenza per i tempi di pagamento del Tfr fra pubblico e privato possono variare anche di 2 anni. Dalla Cisl parte un'iniziativa di raccolta firme per modificare la legge che rende possibili queste disparità

LAVORO - La legge 148/2011, in piena emergenza economica, ha stabilito dei nuovi termini per il pagamento del TFR ai dipendenti pubblici, diversi e penalizzanti rispetto ai dipendenti del settore privato.
Mentre il dipendente privato riceve il TFR in media dopo un mese dalla cessazione del rapporto di lavoro, il dipendente pubblico può arrivare ad attendere anche oltre due anni.

"La ragione di tale provvedimento - spiegano dalla segreteria della Funzione Pubblica della Cisl - risiedeva nella fase emergenziale che l’economia del Paese stava attraversando e rispondeva all’esigenza di quel momento, di dilazionare nel tempo quanta più spesa possibile, e quindi anche il debito nei confronti dei dipendenti. Oggi non solo quell’emergenza appare superata da tempo, ma non vi è più alcuna ragione economica per proseguire in questa penalizzazione, che appare dunque in tutta la sua dimensione inutile, ingiusta e discriminante nei confronti dei dipendenti pubblici".

Per ottenere l’abrogazione della suddetta norma la CISL FP ha predisposto una serie di ricorsi nei tribunali di Milano, Roma, Ancona, Torino e Genova, al fine di sollevare l’eccezione di incostituzionalità, ma contemporaneamente, come strumento di pressione sulla politica, ha anche redatto una petizione in tal senso sul sito change.org e spedito a tutte le Pubbliche Amministrazioni delle province di Alessandria ed Asti una lettera con l’allegata locandina, invitandole ad affiggerla in tutti i luoghi aperti al pubblico.
11/02/2018







blog comments powered by Disqus


Il crollo del ponte Morandi a Genova, una tragedia per tutto il paese

Cronaca | Il crollo del ponte Morandi a Genova ha sconvolto tutto il Paese per la drammaticità delle immagini che arrivano dal capoluogo ligure. Dalla Provincia di Alessandria sono partiti alcune unità dei vigili del fuoco per la ricerca delle persone. L'appello della Protezione Civile: state lontani dal luogo della tragedia per consentire le operazioni di soccorso e ripristino. Fra le vittime anche Marta Danisi, infermiera dell'ospedale di Alessandria

Potter sotto le Stelle

Piovera | Sabato 18 agosto al parco del Castello cinema all’aperto: verrà proiettato il primo film della saga Harry Potter e la Pietra Filosofale. Ai primi 40 che prenoteranno verrà fornito un morbido cuscino per vedere in comodità la proiezione

Ferragosto tra castelli, musei e mostre

Cultura | Con Castelli Aperti visite ad Acqui Terme, Volpedo, Casale Monferrato, Bistagno, Trisobbio e Rocca Grimalda. Aperture straordinarie a Marengo, alla Gambarina di Alessandria, al Museo dei Campionissimi a Novi Ligure, al Forte di Gavi e alla Pinacoteca di Voltaggio. Ad Acqui Terme l'antologica su Lucio Fontana

Una piattaforma digitale per la professione infermieristica

Società | La società Nuova Alfabat ha realizzato una piattaforma digitale in ambito nazionale in grado di mettere in contatto domanda ed offerta per quanto riguarda la libera professione infermieristica

La tragedia di Genova, anche la Provincia con il fiato sospeso

Cronaca | Intorno alle 11.50 di questa mattina il ponte Morandi sull'autrostrada A10 è improvvisamente crollato. Al momento sono 35 le vittime accertate, tra queste anche un bambino. Il numero, però, pare destinato a salire. Dal comando vigili del fuoco di Alessandria sono partite 9 unità per ricerca persone. Caos nei collegamenti ferroviari