Ovada

Casa di carità: i professionisti del turismo per il nuovo corso

Al via della giornata di ieri il nuovo indirizzo dell'ente di formazione che ha coinvolto figure che da sempre operano nel settore

OVADA - La campanella è suonata ieri alle 9.00. E’ ufficialmente partito il primo corso per Operatore dei Servizi Turistici creato dalla Casa di Carità “Arti e Mestieri” di Ovada. Tra i banchi una quindicina di giovani aspiranti: sono tre anni rivolti a giovani tra i 14 e i 24 anni senza un diploma che abbiano voglia di mettersi in gioco in un settore in forte sviluppo. Per un saluto ai nuovi studenti, una quindicina in tutto, sono intervenuti Raffaella Pastorino, neo direttrice dalla Casa di Carità e gli insegnanti: Kenneth Mazza, venticinque anni nel settore delle agenzie turistiche, Marco Gaglione, docente di storia e esperto della Aree Protette Appennino Piemontese, Ester Polentes, guida turistica e ambientale, Michela Bono (inglese e francese), Emilio Nervi (asse culturale scientifico tecnologico), Felice Tuosto (asse matematico, nonché responsabile del corso. “Lavoreremo molto sull’accoglienza – spiegano da Casa di Carità – partendo della prima forma di comprensione della lingua dei visitatori fino alle specifità come la relazione con il sistema turistico locale. Il corso fornisce una preparazione in diversi campi, dalle lingue straniere all’informatica, dalle relazioni con il pubblico alla promozione. Si tratta di competenze che possono essere impiegate in più situazioni e che aprono un buon ventaglio di possibilità a chi le acquisisce”. Il corso nasce dall’esperienza sviluppata negli ultimi quattro anni con il progetto “Territori da Vivere”, nato proprio per aprire un filone nuovo e svilupparlo.

9/10/2018







blog comments powered by Disqus


Ai Giovedì Culturali scienziati a confronto sui cambiamenti climatici

Alessandria | Riccardo Valentini, membro dell’Intergovernmental Panel on Climate Change a cui è stato conferito il Nobel nel 2007, parlerà con Paola Rivaro, nota per le sue ricerca in Antardide, della necessità di una nuova economia e una nuova etica politica per accompagnare la crescita della nostra società verso forme più sostenibili in grado di lasciare alle nuove generazioni un futuro più sicuro e accogliente

Ospedale: l'Ovadese ripropone le sue richieste

Ovada | In un vertice tra la rappresentanza dei sindaci e il vertice dell'Asl rimessa sul piatto la proposta del reparto a gestione mista con la compartecipazione dei medici di famiglia

Vela: torna la scuola del cittadino responsabile

Ovada | Domani sera primo appuntamento con il corso curato da associazione Vela che porta medici e cittadini a confrontarsi sui temi caldi della sanità

Dieci anni di Anioc, i Cavalieri vanno a convegno

Francavilla Bisio | Da dieci anni nella zona di Novi Ligure è attiva una delegazione dell'Anioc, l'associazione degli insigniti di onorificenze cavalleresche. Mario Mazzarello chiama a raccolta gli iscritti per un convegno a Francavilla Bisio

Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città

Alessandria | Un reportage per osservare cosa si trova oltre il muro che circonda la Casa Circondariale "Catiello e Gaeta", ormai diventata sul piano amministrativo un'unica realtà con il carcere di San Michele. Il nostro capoluogo è uno degli ultimi in Italia ad avere una struttura detentiva in pieno centro. Ecco come funziona la vita all'interno