Alessandria

“Io Non Rischio”: campagna di attivazione dei cittadini di fronte ai rischi alluvioni, terremoti e maremoti

Sabato 13 e domenica 14 ottobre, volontari e volontarie di Protezione Civile allestiranno punti informativi “Io Non Rischio” in piazzetta della Lega per diffondere la cultura della prevenzione e sensibilizzare i propri concittadini sui rischi sismico, alluvione e maremoto

 ALESSANDRIA - Sabato 13 e domenica 14 ottobre, volontari e volontarie di Protezione Civile allestiranno punti informativi “Io Non Rischio” in piazzetta della Lega, per diffondere la cultura della prevenzione e sensibilizzare i propri concittadini sui rischi sismico, alluvione e maremoto. Una campagna giunta quest’anno all’ottava edizione, che si trasforma da campagna di informazione rischi a campagna di attivazione del cittadino in caso di necessità. "Un cittadino formato e consapevole" che sappia affrontare gli effetti al suolo di una perturbazione, piuttosto che di un terremoto. "Anche l'allerta gialla, molto spesso sottovalutata, può far scatenare scenari di alta pericolosità".

Così per sapere cosa fare, dove e come andare sabato 13 e domenica 14 ottobre in piazzetta della Lega ad Alessandria sarà allestito un gazebo dalle 9 alle 19 con una quindicina di volontari di Protezione civile che illustreranno i rischi e come reagire anche grazie ad appositi allestimenti , come il totem sul terremoto o la tenda in caso di eventi alluvionali, "per testare la conoscenza dei cittadini in materia e dar loro le giuste informazioni". Insomma cosa fare prima, dopo e durante eventi di questo genere (materiale sul sito ufficiale della campagna).

"Già a livello regionale sono cambiate le modalità di lettura del bollettino di allerta meteo che oltre ai livelli (verde, giallo arancione e rosse) dà le principali nozioni di comportamento. Perché è fondamentale saperla leggere e interpretare una allerta meteo" ha aggiunto l'assessore alla Protezione Civile del Comune di Alessandria, Paolo Borasio.

L’edizione 2018 coinvolge oltre 3.400 volontari e volontarie appartenenti a 532 realtà associative, tra sezioni locali delle organizzazioni nazionali di volontariato, gruppi comunali e associazioni locali di tutte le regioni d’Italia. Le associazioni che hanno aderito all’iniziativa e che si occuperanno della comunicazione in città sono: Associazione Due Fiumi Volontariato di Protezione Civile Onlus di Alessandria, Associazione Radiantistica C.B. OM di Alessandria, Gruppo Comunale Volontari di Protezione Civile Città di Alessandria.
10/10/2018







blog comments powered by Disqus


Barosini il 'collezionista' di storia metropolitana, dalla bilancia pubblica all'orologio della piazza

Alessandria | Alla fine ci vorrebbe fare una mostra, ma intanto salva dalla distruzione alcuni pezzi di modernariato urbano per i posteri. La targa sbagliata della via o il plastico del ponte, tutto recuperato

In pullman dalla val Borbera per i regali di Natale tra i negozianti del "Morandi"

Val Borbera | Dalla val Borbera a Genova in pullman, per fare gli acquisti di Natale nei negozi della zona a ridosso dell'area interdetta per il pericolo di cedimenti del ponte Morandi. L'idea di due amiche di Vignole e Borghetto ha già contagiato gli abitanti della valle

Fondi regionali per assistenza anziani, secondo il M5S anche l'AslAL sotto i parametri previsti

Provincia | La denuncia del consigliere regionale Davide Bono: "Per l'assistenza agli anziani ricoverati nelle Rsa 40 milioni inutilizzati". Tra le Asl che non rispettano i parametri che quella alessandrina

Madri Pie: una notte bianca per riflettere sui diritti

Ovada | Punta ad unire le scuole di tutto il panorama nazionale l’iniziativa alla quale l’istituto Ovadese partecipa per la prima volta. Il tema per l’edizione 2018 è quello de “I nuovi diritti nel mondo globale”.

Viaggio dentro la guerra e ritorno

Alessandria |  “Viaggio in medio oriente dentro la guerra. Costruire solidarietà e cooperazione con chi lotta per l'umanità si può e si deve”. E' il titolo dell'incontro dibattito che si terrà sabato 20 ottobre, alle 17, presso la Sala Giovani del Teatro Parvum, in Alessandria, promosso dall'associazione Verso il Kurdistan