Slow Food

Le migliori osterie secondo Slow Food, tre Chiocciole in provincia

Sono prevalentemente sulle colline del Monferrato e sugli Appennini i migliori locali 'rustici' segnalati dalla guida del mangiare lento, alla riscoperta delle tradizioni. Ecco quelli della provincia di Alessandria divisi per categorie (vino, formaggi, olio)

SLOW FOOD - Sono 151 su un totale di 1617 i locali piemontesi segnalati nella guida alle Osterie d'Italia 2019 appena pubblicata per i tipi di Slow Food Editore, tra questi 27 Chiocciole (i locali particolarmente in sintonia con la filosofia Slow Food), 36 Formaggi, 64Bottiglie e, novità di quest'anno, 9 esercizi segnalati per la particolare attenzione all'olio extravergine d'oliva, sia in cucina che in sala.
 
Giunto alla 29esima edizione, il sussidiario del mangiarbere all'italiana è il solo a raccontare un lavoro troppo spesso sottovalutato, quello delle cuoche e degli osti italiani con la diversità, l'originalità e la capacità di interpretare la cucina secondo la loro personalità.

Nella guida spiccano un bel po’ di locali della provincia di Alessandria, tra cui quello premiato come ‘novità’, anche se la storia dei Cacciatori di Cartosio ha 200 anni. È il nuovo corso di Massimo e Federica Milano che ha portato all'attribuzione della chiocciola.

È tornata anche la bottiglia, come icona del perfetto abbinamento a tavola. Tra i principi che hanno guidato l'attribuzione l'abbinamento con i vini del proprio territorio; la personalizzazione della carta dei vini secondo il proprio gusto e un lavoro di ricerca personale; meglio poche referenze ben scelte piuttosto che centinaia poco curate e banali; il rapporto qualità prezzo che si deve ritrovare anche per le etichette e così come l'attenzione all'ambiente.

Ecco le Chiocciole nostrane:
Locanda dell'Olmo Bosco Marengo, Il Moro Capriata d'Orba, Cacciatori Cartosio.

I migliori formaggi
Il Nuovo Parisio Acqui Terme, Locanda dell'Olmo Bosco Marengo, Il Moro Capriata d´Orba, Vallenostra Mongiardino Ligure, Corona San Sebastiano Curone

Le Bottiglie
Il Nuovo Parisio Acqui Terme, Locanda dell'Olmo Bosco Marengo, Belvedere 1919 Cantalupo Ligure, Il Moro Capriata d´Orba, Cacciatori Cartosio, Amarotto Casale Monferrato, Da Fausto Cavatore, La Genzianella Fabbrica Curone, Da Giuseppe Montemarzino, Il Banco Novi Ligure, Corona San Sebastiano Curone, Visconti Voltaggio.
 
E per finire… Le osterie attente all'olio extravergine d'oliva 
Il Nuovo Parisio Acqui Terme, Il Moro Capriata d´Orba
7/10/2018







blog comments powered by Disqus


Smog al limite, nella cittą delle bici il blocco del traffico č dietro l'angolo

Alessandria | Per 10 microgrammi di smog Alessandria ha evitato i quattro giorni consecutivi, quindi lo stop in centro al traffico. Norme pił severe dalla Regione, ma nella cittą pił inquinata del Piemonte non basta

Riprende il ritiro del verde nei sobborghi dopo il rogo alla discarica

Alessandria | E' ripreso regolarmente il servizio domiciliare di ritiro dei rifiuti biodegradabili, il cosiddetto 'verde'. Dopo l'incendio alla discarica Aral era stato sospeso nei sobborghi. Il porta a porta č stato ripristinato, fino al 17 novembre

Al posto dell'ex bar al Villaggio Profughi sorgerą un parcheggio

Alessandria | Ruspe in azione al quartiere Cristo per demolire la costruzione fatiscente: al posto vi sorgerą un parcheggio utile all'oratorio. Ma la riqualificazione dell'area non si ferma qui. L'assessore promette novitą

Tutte le bellezze di Palatium Vetus in un "tour virtuale a 360°"

Alessandria | Comodamente seduti davanti ad un computer o su uno smartphone ora sarą possibile ammirare le bellezze di un palazzo storico come Palatium Vetus, le sue sale, le collezioni artistiche grazie ad un tour virtuale a 360° che permetterą per molte opere di visualizzare "dettagli" quasi impossibili da cogliere ad occhio nudo

Vaccini, un incontro con la popolazione per conoscerli

Novi Ligure | Conoscere i vaccini, capirne il funzionamento e comprenderne l'utilitą per la salute di tutti, contrastando le fake news che si sono diffuse negli ultimi anni: sono gli scopi del convegno organizzato dal Lions Club di Novi Ligure