Alessandria

Mense: code in via S. Giovanni Bosco per le iscrizioni. "Potenziati gli uffici con due unità"

Lunedì 24 settembre è stato il primo giorno per il servizio di refezione scolastica. "A scuola sono stati dati tutti i pasti, anche quelli iscritti nella stessa mattinata, con una aggiunta di pasti dalla ditta fornitrice" ha confermato l'assessore Straneo. Che ha anche confermato due unità in più negli uffici di via San Giovanni Bosco dopo l'intasamento e le code infinite della mattinata di ieri...

 ALESSANDRIA - Lunedì 24 settembre è partito il servizio di refezione scolastica nelle scuole comunali. Ma non tutti avevano ancora iscritti i bambini alla mensa. E così qualche genitore nella giornata di ieri ha passato ore e ore in coda negli uffici di via San Giovanni Bosco presi d'assalto per le pratiche di iscrizione al servizio.

“Un po' c'era da aspettarselo e anche gli anni scorsi il primo giorno di avvio del servizio sotto Palazzo Rosso dove si trovavano gli uffici della scuola si formavano code e un po' di disagio” sono state le prime parole dell'assessore Silvia Straneo.Sappiamo che i due giorni di chiusura degli uffici la scorsa settimana possono non aver aiutato, ma era impossibile non farlo, visto che si sono dovuti trasferire tutti i nuovi dati da zero, senza avere una base storica che era della precedente ditta che gestiva il servizio”. Anche lo stesso applicativo nuovo di registrazione è arrivato solo i primi di settembre....”ma per ovviare alla congestione della giornata di lunedì abbiamo aggiunto due unità di personale in via San Giovanni Bosco. Una tecnica amministrativa è una 'ex Aristor' che ci è stata data in affiancamento dalla nuova ditta” sono le parole dell'assessore.

Una concentrazione “tutti all'ultimo” che capita spesso e quest'anno forse è stata incentivata dalle problematiche che hanno tenuto banco per tutta l'estate con questa nuova gestione del servizio. Che sembra però partito al meglio, almeno secondo le conferme che l'assessore Straneo ha avuto dalle scuole (andando di persona nella mattina di lunedì alla Bovio, sia materna che primaria, per verificare, ndr).

“Tutti i bambini che avevano la registrazione hanno avuto il pasto. Persino i primi delle code negli uffici comunali che sono riusciti a completare l'iter prima dell'orario del servizio sono stati ammessi al pasto con la ditta che ha prodotto qualche piatto in più aggiunto all'ultimo,
anche quelli con diete particolari”. E qualche addetto della nuova gestione del servizio si è recato in alcuni plessi scolastici per assicurarsi che tutto “andasse bene”. Diverso per chi non ha effettuato l'iscrizione: molte scuole non hanno permesso di poter consumare il pasto portato da casa e così i genitori hanno dovuto prendere i bambini in orario pranzo ed eventualmente riportarli dopo.

“Da domani si lavora sul già somministrato, più le nuove iscrizioni che sono ancora molte, ma con lavoro che gli uffici stanno smaltendo facendo orari incredibili per accontentare tutti”. Intanto come emerge dalla pagina Facebook “Genitori alessandrini VS costi mensa scolastica” il caos iscrizione non è stato solo fisico, presso gli uffici comunali. Sembra infatti che anche il sito, quindi l'iscrizione on line, sia andato in tilt nella giornata di lunedì impedendo a molti genitori dotati di password e dati di accesso di procedere.
25/09/2018







blog comments powered by Disqus


Carnevale, il 10 marzo uno spettacolare corteo in centro città

Alessandria | Una grande sfilata con oltre 300 figuranti per le vie del centro, con festa finale in piazza Marconi: è stato finalmente svelato il Carnevale di Alessandria, che si terrà domenica 10 marzo

Fra mappe, sentieri e chiese: Pratolungo è tutta da scoprire

Gavi | Nella sede della pro loco di Pratolungo verranno presentati i progetti dei due volontari di servizio civile, Simone Denegri e Niccolò Viani, seguiti dall'olp Agostino Repetto. Niccolò si è occupato dei sentieri, mentre Simone si è dedicato alle chiese

Ricette mediche per esami e visite: validità estesa a sei mesi

Società | Il provvedimento riguarda le ricette prescritte dai medici di famiglia, dai pediatri e dai medici specialisti ambulatoriali ed è stato condiviso con le organizzazioni sindacali di categoria

Dolcetto: al via l'anno della riscossa

Ovada | Con Dogliani e Diano d'Alba è il momento della presentazione delle iniziative di promozione previste nei prossimi messi nell'ambito della proclamazione di vitigno dell'anno da parte della Regione Piemonte

Emergenza abitativa, altri 16 posti per donne e mamme

Alessandria | Accordo tra Comune di Alessandria, Asl Al, Cissaca e Caritas: la struttura in spalto Marengo 37