Silvano d'Orba

Silvano: cinque ultracentenarie, ma cala il numero delle famiglie

Il rapporto tra nascite (9, di cui uno straniero) e decessi (36) penalizza il paese, che resta stabile con le sue 1980 unità (10 in meno rispetto al 2016). Le famiglie risultano 915 con una flessione di 21 unità perlopiù legate ai decessi dei nuclei composti da un unico componente

SILVANO D'ORBA - Il saldo più negativo è prodotto dal rapporto tra il numero dei nati e quello dei decessi. Per il resto Silvano si conferma perfettamente in linea con gli altri paesi dell'Ovadese, "grazie" ai suoi 1980 abitanti (10 unità in meno rispetto al 31 dicembre 2016). Come già anticipato è il rapporto tra nascite (9, di cui uno straniero) e decessi (36) a balzare subito all'occhio. Lo scorso anno, inoltre, risultano 80 cittadini immigrati nel paese (di cui 20 stranieri), mentre gli emigrati sono stati 63 (di cui 14 stranieri). Questo piccolo incremento è dovuto anche alla presenza di un gruppo di richiedenti asilo composto da 16 persone (8 mamme e 8 bambini) ospitati dal mese di Giugno presso una struttura privata gestita dalla Cooperativa ABC di Alessandria. 

Le famiglie risultano 915 con una flessione di 21 unità perlopiù legate ai decessi dei nuclei composti da un unico componente. Un dato, che, al momento, contempla 354 famiglie, mentre sono 274 con due componenti, 178 con tre componenti, 91 con quattro componenti, 27 con cinque componenti e 5 con sei componenti: La Casa Alloggio per anziani autosufficienti ospita 11 persone. Gli stranieri: la popolazione residente straniera al 31 dicembre è di 172 unità (42 minorenni) per un totale di 43 famiglie. Il numero di anziane signore che ha tagliato il traguardo dei cent’anni sono cinque: nel 2018 la “più anziana” compirà a febbraio 107 anni, mentre le altre quattro rispettivamente 105, 103 e 101, tutte godono di buona salute e vivono con le loro famiglie. Tre i matrimoni civili celebrati nel corso dell'anno, altrettanti quelli religiosi, mentre uno è stato celebrato in un altro Comune. Le pratiche di  “divorzio/separazione” davanti al Sindaco in attuazione della Legge n. 162/2014 sono state due. 

13/01/2018







blog comments powered by Disqus


Al via stage lavorativi per richiedenti asilo e rifugiati: il futuro è fare il saldatore

Alessandria | Cambalache dà il via a un nuovo progetto di formazione e inserimento lavorativo per richiedenti asilo sul modello virtuoso di Bee My Job, ma questa volta nell’ambito saldatura

Volontariato per integrare, al via campagna multietnica

Alessandria | Per la prima volta in una campana pubblicitaria locale ci si rivolge direttamente ad un pubblico eterogeneo, chiedendo di prestare il proprio tempo per fare del bene, o creare nuove associazioni

Marciapiede occupato da totem pubblicitari? Barosini: "rimozione e accertamento responsabilità"

Alessandria | In via dei Martiri, anche se in posizioni diverse, sono di nuovo comparsi i cartelloni pubblicitari ad ostruire il passaggio sul marciapiede a raso. L'assessore Giovanni Barosini ha fotografato e segnalato subito. "Quello mobile è stato subito spostato nel modo adeguato. Ora però voglio capire a suo tempo chi aveva autorizzato il posizionamento di quello fisso..."

È possibile riprodurre l’inizio dell’Universo? Il Big Bang in laboratorio

Alessandria | Martedì 19 giugno alla Biblioteca del Dist Mario Sitta spiegherà come e perchè farlo e illustrerà il Large Hadron Collider del Cern di Ginevra

Disability Manager: "facilitatore del cambiamento per favorire l'inclusione sociale"

Società | Con la fine della prima edizione del Corso di perfezionamento e di Alta formazione in Disability Management, presso l'Università degli Studi del Piemonte Orientale e due giornate a Bruxelles per capire meglio in quale direzione si sta orientando l'Europa su queste tematiche è doveroso approfondire la figura del "disability manager" la sua funzione ma anche le origini di questo profilo professionale