Alessandria

Visita speciale l'8 marzo in Cittadella: "un'occasione per ringraziare tutto il personale della Polizia"

Le allieve della scuola di Polizia di Alessandria e il personale amministrativo femminile hanno visitato la fortezza insieme al Questore, con un percorso guidato dai volontari del Fai: "se non conosciamo il nostro passato non sappiamo chi siamo. Parteciperemo ad Alecomics con uno stand della Polizia"

ALESSANDRIA - E' stato un 8 marzo speciale per le allieve della scuola di Polizia di Alessandria, per le agenti, gli ispettori e le impiegate dell'amministrazione civile dell'Interno: accompagnate dal questore Michele Morelli e dai volontari del Fai, hanno potuto visitare la fortezza cittadina, una scoperta per molte di loro, di stanza in città ma provenienti da altre parti d'Italia. "Ci torneremo con i parenti alla prima occasione" ha sottolineato più d'un agente, piacevolmente sorpresa dalla magnificenza della Cittadella. 

L'occasione per celebrare l'8 marzo è stata un modo per ringraziare il personale femminile della Polizia di Stata e per sottolineare, da parte del Questore, l'importanza di conoscere il territorio e le proprie tradizioni: "è stato un modo per ringraziare chi condivide quotidianamente con noi oneri e onori del servizio, ma anche per approfondire un po' del nostro passato. Senza conoscerlo non sappiamo chi siamo. Il ringraziamento va a tutti gli sponsor della  giornata e ovviamente al Fai, che ci ha concesso di ammirare anche la parte più 'segreta' della Cittadella, che ne costituisce il cuore e il cervello, quegli spazi bellissimi che vanno recuperati". 

Le occasioni per la Polizia di tornare in Cittadella non mancheranno: "vorremmo mettere uno stand per il prossimo Alecomics, mostrando le tavole originali di un fumetto realizzato proprio per raccontare la Polizia. La Cittadella è un luogo meraviglioso, che ha dato protezione alla città e che ora va protetto, migliorandone la sicurezza e rendendolo sempre più fruibile. In più, il legame con la città e il Fai potrebbe essere ulteriormente rinsaldato visto che vorremmo proporre la scuola di Polizia come prossimo luogo del cuore per il concorso Fai. E' un luogo molto bello e poco conosciuto, che va riscoperto". 

Nel proseguo dell'evento è intervenuta anche il prefetto di Alessandria, Romilda Tafuri, "che ha espresso la sua profonda stima per le donne, indicando le presenti, in grado di perseguire in modo ammirevole il ruolo di lavoratrici, mogli e madri". Al saluto è seguito un piacevole momento conviviale che è stato possibile grazie alla gentile collaborazione di "alcune eccellenze locali che si sono rese disponibili a realizzare il tutto, e che siamo lieti di ringraziare". 


 
9/03/2018







blog comments powered by Disqus


Quando arriverà da noi il cocktail più buono del mondo?

Alessandria | Si chiama Angelot, è un cocktail che non esiste, ma in altri Paesi una ragazza può essere ordinato al bancone di un bar o in discoteca se si trova in difficoltà, sta ricevendo molestie e vuole sottrarsi da una brutta situazione. Medea: "felici di sostenere il progetto, ma non dimentichiamo che il pericolo maggiore è in ambito domestico"

Giovanni Carpenè, il volto sorridente della cooperazione alessandrina

Opinioni | Prete operaio, sindacalista di sinistra e intellettuale perché è da lui che partono gli stimoli in direzione di quello che sarà il suo contributo più importante al nostro vivere civile: la giustizia sociale e l’accoglienza degli immigrati, la cooperazione internazionale

"Pasticceri in formAzione": un’iniziativa di inclusione sociale di CrescereInsieme e Oda

Casale Monferrato | Sabato 23 giugno il momento celebrativo di un percorso realizzato da alcuni richiedenti asilo beneficiari del Progetto Sprar gestito dalla Cooperativa CrescereInsieme, all’interno di una formazione professionale di Prodotti da Forno e Pasticceria presso il Ciofs Palomino e di una sessione di diretta conoscenza di una realtà produttiva,  individuata nella Bottega dell’Oda

Rifiuti, la sfida del porta a porta: ovadesi tra dubbi e problemi

Ovada  | I primi due incontri pubblici, organizzati dal Comune presso la Loggia di San Sebastiano, hanno evidenziato alcune perplessità dei cittadini, definiti "protagonisti" di questa rivoluzione

C'è il nuovo Consiglio Pastorale Parrocchiale

Ovada | Completata la procedura per il rinnovo dell'organo che i sacerdoti nella conduzione pastorale della parrocchia. In tutto sono 27 i nuovi membri