Novi Ligure

Campione di karate, podista, pilota: le tante vite di Andrea Chaves

Andrea Chaves Lopez era uno sportivo a 360 gradi e otteneva sempre ottimi risultati: a maggio si era laureato campione italiano di karate, lo stesso mese aveva ottenuto il primo posto al "Castello di pietra", il trail sui sentieri della val Borbera. E ad appena 16 anni aveva conseguito il brevetto per il volo a vela

NOVI LIGURE – A Novi Ligure il mondo dello sport è in lutto per la morte di Andrea Chaves Lopez, a soli 21 anni. Tesserato per l’Atletica Novese e appassionato alpinista, il suo primo amore era stato però il karate.
«Suo padre Yonny l’aveva portato da noi quando Andrea aveva appena 7 anni – ricorda Gimmo Borsoi, maestro e presidente del Tempio del Karate, la nota associazione sportiva novese – Da allora ha sempre continuato a frequentare il nostro dojo».

Andrea era più che un atleta promettente: la sua bravura, unita a un impegno costante negli allenamenti, lo aveva portato a vincere due titoli tricolori, l’ultimo dei quali a maggio di quest’anno nella specialità kumite per la categoria Juniores. Nel 2014, a soli 17 anni, aveva ottenuto la cintura nera. «Andrea metteva il massimo dell’impegno in tutto quello che faceva – dice ancora Borsoi – Era un vero fuoriclasse ed era amato da tutti: al Tempio del Karate sono arrivate decine e decine di messaggi di cordoglio».

Un minuto di silenzio al termine delle gare in tutto il Piemonte: l’ha deciso Fidal, la Federazione italiana di atletica leggera, per la giornata di oggi. Andrea Chaves da due anni infatti era tesserato all’Atletica Novese. «Era un ragazzo dai molteplici interessi e non aveva occasione di partecipare a tutte le gare – afferma il vicepresidente Fabrizio Reale – Quando c’era, però, otteneva spesso ottimi risultati». L’ultima gara l’aveva corsa a Rocca Grimalda, la “Monferrina” del 30 luglio scorso, ed era appunto arrivato secondo. A maggio aveva ottenuto la medaglia d’oro al “Castello di pietra”, un trail di 16 chilometri sui sentieri della val Borbera che Andrea ha chiuso in 1 ora e 12 minuti. «Oggi i nostri atleti indosseranno una fascia nera in segno di lutto», spiega Reale.

«Andrea aveva una grande voglia di scoprire il mondo e di fare nuove esperienze, anche molto impegnative. Due caratteristiche che la dicono lunga sulle sue grandi qualità personali». A parlare è Andrea Mogliazza, presidente dell’associazione Volo a Vela Novi. A dicembre del 2012, appena sedicenne, Andrea aveva infatti conseguito il brevetto per il volo a vela [foto in apertura]. Un altro piccolo-grande record per questo ragazzo novese, che anche in questa “avventura” era stato supportato dal papà Yonny e dalla mamma Patrizia Marchesotti. «Ha volato con noi fino al 2016 – dice Mogliazza – Poi gli impegni all’università lo hanno assorbito maggiormente».

«La città perde un ragazzo straordinario e un atleta dalle grandi doti umane. Ci stringiamo alla sua famiglia e ai suoi amici in questo momento di dolore», dice l’assessore allo Sport Stefano Gabriele esprimendo il cordoglio dell’amministrazione comunale.
10/09/2017







blog comments powered by Disqus


Piacenza-bis per il neo mister Marcolini: al 'Garilli' c'è voglia di riscatto

Serie C - girone A | Questa sera alle 20.45 l'Alessandria della nuova gestione 'Cerri-Marcolini' affronta il Piacenza di mister Franzini. I grigi torneranno al 'Garilli' martedì 28 per i sedicesimi di Coppa Italia. Out Gazzi e Ranieri, diretta tv su SportItalia

Alessandria Volley, Bernagozzi confermato presidente

Pallavolo | Si sono tenute lunedi 20 le votazioni per il rinnovo del consiglio dell’Asd Alessandria Volley. Mauro Bernagozzi è stato rieletto Presidente della società alessandrina

Ritiro in Monferrato, anche il team Androni Giocattoli all'inaugurazione del museo delle biciclette

Ciclismo | Sono previsti incontri sia ad Asti che a Casale Monferrato con le Università e i licei sportivi. Il 30 novembre, inoltre, una rappresentanza del team professionistico sarà presente all'inaugurazione del museo "Alessandria città delle biciclette"

La boxe? "Disciplina, autocontrollo e rispetto"

Tortona | Sempre più persone si avvicinano alla boxe, nonostante la 'fama' di pratica rude solo per chi ha voglia di menar le mani. Giovani, donne e adulti scelgono la light boxe per tanti motivi. Ecco quali

Davide Denegri, un cestista da oscar

Serravalle Scrivia | Il giocatore di Serravalle Scrivia si è aggiudicato la 32esima edizione del "Premio Reverberi - Oscar del basket" nella categoria Under 21. Davide Denegri in nazionale si è rivelato uno dei giocatori determinanti per la conquista della medaglia d'argento ai mondiali U19