Basket - Serie A2

Coach Pansa saluta il Bertram: "A Tortona percorso splendido, ma i risultati sono impietosi"

Nella serata di ieri, lunedì 22, la società ha comunicato l'esonero di Lorenzo Pansa, fatale la sconfitta con la Benacquista Latina

TORTONA - Lorenzo Pansa non è più il tecnico del Bertram Derthona. La società tortonese ha infatti annunciato ieri sera, lunedì 22,  l'esonero dall’incarico di capo allenatore della prima squadra.

“Voglio salutare e ringraziare Lorenzo - dichiara l'amministratore delegato Marco Picchi - per averci accompagnato in un percorso di crescita, di soddisfazione e di risultati sportivi che non saranno mai dimenticati e che rimarranno negli occhi di ognuno di noi, simbolicamente, ogni volta in cui rivedremo la splendida Coppa Italia vinta insieme a Jesi. La sua professionalità, la sua serietà e le sue qualità umane rimarranno patrimonio della mia persona e di tutta la società che oggi rappresento. La società desidera porgere a Lorenzo Pansa il più sincero augurio per un prosieguo di carriera ricco di soddisfazioni e ulteriori successi".

Così Lorenzo Pansa: ʺIl percorso della vita è un treno, con tutte le sue fermate. Sono salito alla stazione di Tortona poco più di un anno fa, e durante questo viaggio ho conosciuto persone cui va tutta la mia stima e il mio ringraziamento come Marco Picchi e tutti i membri del CdA, oltre ovviamente ad un uomo come Luigino Fassino che raramente si incontra nel quotidiano. Inutile ringraziare i miei collaboratori di oggi e di ieri, che hanno profuso il loro massimo impegno per me e per raggiungere insieme i successi ottenuti. Purtroppo i risultati di oggi sono impietosi, così come le circostanze e le attenuanti ma si sa... Il rischio del mestiere è assumersi tutte le responsabilità, anche quelle non proprie. Ma scendendo dal treno, lo faccio con la serenità di chi ha pensato giorno e notte al Derthona e alle splendide persone che lo compongono. Lo faccio con il piacere di aver conosciuto il mondo dei Leoni, e finché non ci sei dentro non sai cosa vuol dire. Lo faccio con l'affetto per i tifosi che ci hanno sempre sostenuto, in primis i ragazzi dell'Area Bianconera. Lo faccio con l'orgoglio di aver lasciato qualcosa che né il tempo né le circostanze potranno mai cancellare: quella Coppa e quelle lacrime di gioia che rimarranno sempre impresse nella memoria e sui muri del PalaCamagna. Adesso è ora di scendere dal treno, salutando tutti con un arrivederci alla prossima stazioneʺ.
23/10/2018







blog comments powered by Disqus


Ovadese Silvanese: recupero contro la Luese

Ovada | Dopo il 7-0 di domenica contro la Castelnovese sfida con coefficiente di difficoltà più alto. In palio c'è la vetta al fianco dell'Asca. Curiosità per le scelte di formazione

Giovanili: Ovadese Silvanese, tris della Juniores all'Orizzonti United

Ovada  | La squadra di Gandini ha la meglio sulla Orizzonti United per 3 a 0 a conclusione di una straordinaria prestazione macchiata solo dall’infortunio a Cazzulo e dall’espulsione di Valle

L'Alessandria manda Talamo in prestito a Siracusa

Serie C - girone A | L'attaccante classe '96, legato ai Grigi con un contratto fino a giugno 2020, rimarrà in Sicilia in prestito fino a fine campionato

Il Monferrato Rugby cede alla capolista Lumezzane, che consolida il primato

Rugby | I Centurioni Rugby Lumezzane hanno nettamente vinto in casa del Monferrato Rugby con lo score di 52-12, confermandosi in prima posizione in solitaria

Evo Volley parte male: a Casale detta legge il Ser Santena

Pallavolo - C Femminile | Etichettare questa partita come la peggiore del girone di andata non è molto difficile. Una sola cosa può e deve far sorridere le rossoblu: la squadra è parsa talmente brutta da non poter essere vera