Alessandria

Di Masi e Olympic, fine di una storia: entro nove mesi chiusi i due negozi di Torino

Dopo 81 anni di attività (il primo punto vendita fu inaugurato nel 1937) entro la prossima primavera lo storico marchio d'abbigliamento Olympic, proprietà della famiglia Di Masi, chiuderà i due negozi sotto i portici di piazza San Carlo a Torino

TORINO - L'annuncio è uno shock, soprattutto per gli oltre venti dipendenti fin qui stipendiati dalla famiglia Di Masi: dopo 81 anni di attività (il primo punto vendita fu inaugurato nel 1937) entro la prossima primavera lo storico marchio d'abbigliamento Olympic chiuderà i due negozi sotto i portici di piazza San Carlo a Torino. La notizia è di questa mattina, pubblicata sull'edizione torinese del 'Corriere della Sera',

Poco più di un mese fa la morte dell'adorato padre Francesco, poi, dopo l'immediata eliminazione dai play off di C, l'annuncio a sorpresa: "basta spese folli, si riparte dai giovani". Ora la chiusura dei due storici negozi di famiglia, come si legge su Corriere Torino, "comunicata nei giorni scorsi personalmente da Luca Di Masi ai circa 25 dipendenti", che ora hanno nove mesi per cercare un'altra occupazione sperando nel frattempo nella comparsa di un nuovo acquirente, cosa al momento poco probabile.

Un periodo tutt'altro che semplice per il presidente dell'Alessandria, che ad ogni modo nella conferenza stampa di fine campionato ha assicurato di non aver alcuna intenzione di vendere la società di via Bellini. A tifosi ed addetti ai lavori non resta perciò che fare affidamento sulle parole di Luca Di Masi, al quale va dato atto di aver sino ad oggi dimostrato onestà intellettuale e coerenza. Nel mondo del calcio però, soprattutto di questi tempi, ribaltoni societari ed annunci a sorpresa sono ormai da mettere in un conto che spesso si rivela troppo salato, soprattutto per chi nel calcio investe milioni senza avere alle spalle finanziatori multimiliardari, holding di vario genere o cordate formate da facoltosi (e a volte misteriosi...) imprenditori.
21/06/2018







blog comments powered by Disqus


Di Masi non molla e rilancia: "Tutti con la squadra. Mercato? L'era dei grandi nomi è finita"

Materia Grigia | Dopo mesi di silenzio il presidente Di Masi torna a dire la sua con un richiamo all'unità: "Dopo la partita con la Carrarese certe cose che ho letto non mi sono piaciute, forse qualcuno fatica a metabolizzare il nuovo corso. Pochi tifosi allo stadio? Posso solo invitarli a crederci ancora, ad ogni modo il mio entusiasmo rimane intatto"

Il PalaCima tempio delle arti marziali con il grande spettacolo del Kung Fu Vietnamita

Alessandria | Sabato 17 e domenica 18 il Palazzetto dello Sport di via Lungo Tanaro ospiterà la 'Coppa Itaia 2018' di Kung Fu sino-vietnamita. Ospite d'eccezione il Gran Maestro Hoang Nghi, stuntmen professionista in diversi film prodotti dal regista Luc Besson

Monferrato Rugby: i ragazzi di Mandelli a Piacenza per scalare...l'Everest

Rugby | Domenica 18 il Monferrato Rugby andrà a fare visita all'Everest Piacenza Rugby nella sua “tana”. Calcio d’inizio alle 14,30. In C2 cadetti a La Spezia

Ovadese Silvanese a Tassarolo per dimenticare il pareggio con l'Asca

Ovada  | Dopo il beffardo pareggio rimediato domenica scorsa contro l'Asca, s'intravede per i ragazzi di mister Vennarucci una buona opportunità per allungare in classifica, visto l'impegno sul campo del fanalino di coda Tassarolo

Il Casale torna alla vittoria: a Buglio e Testardi bastano 33'

Serie D - girone A | Infrasettimanale vincente per i ragazzi di Buglio che domano la forte Folgore Caratese con due reti di Buglio e Testardi nel primo tempo