Serie C - girone A

Grigi all'ombra della torre contro un Pisa in crisi d'identità

Alle 16.30 all'Arena Garibaldi l'Alessandria affronta il Pisa di Michele Pazienza, reduce da due sconfitte consecutive ed in cerca di riscatto dopo una serie di prestazioni sottotono. Marcolini: "La finale di Coppa non deve appagare, sarebbe grave errore"

SERIE C - Come già successo lo scorso ottobre ancora una volta è toccato alla matricola Gavorrano certificare il momento di difficoltà del Pisa. I nerazzurri sembrano aver perso quell'identità ritrovata in autunno con l'arrivo in panchina di mister Pazienza dopo il clamoroso esonero di Gautieri. Due sconfitte consecutive nelle ultime due giornate (la prima delle quali con la Lucchese, 0-1), precedute da una sofferta vittoria esterna con l'Arzachena (3-4) e da un pareggio al 'Lungobisenzio' di Prato (2-2). L'Alessandria, invece, dal punto di vista fisico pare in stato di grazia, come ha dimostrato il pur sofferto passaggio del turno nella semifinale di Coppa Italia con il Pontedera. Marcolini alla viglia del match ha analizzato così il momento dei suoi: “E' normale che un po' di stanchezza possa esserci. La conquista della finale non deve farci sentire appagati. Non credo però che sia un rischio per la squadra, i ragazzi sono sempre stati sul pezzo in questi giorni. Hanno lavorato bene, con intensità e profitto”. 

I nerazzurri dopo la brutta sconfitta con il Gavorrano devono assolutamente riconquistare fiducia nei propri mezzi per non buttare alle ortiche una stagione che li vede attualmente terzi in classifica a +9 dall'Alessandria, alle spalle di due posizioni. “Forse a Pisa non ci sarà grandissimo entusiasmo, - ha commentato Marcolini - ma sono previsti comunque 6-7 mila spettatori, quindi sarà sicuramente una bella sfida. Incontriamo comunque una squadra forte che occupa il terzo posto in classifica. Se sono lì vuol dire che hanno fatto un campionato di alto livello. Resta una squadra molto temibile, che on sempre riesce a trovare la via del gol ma che dà comunque l'idea di potersi rendere sempre pericolosa”.

Dopo la partita di martedì al 'Mannucci' inevitabile un certo turn over tra le fila mandrogne. “Nell'ultimo allenamento disponibile cercherò di capire chi ha speso più energie. Sicuramente ho la fortuna di poter scegliere tra una rosa molto ampia. Qualcuno riposerà perché a livello fisico e mentale abbiamo speso molto” ha spiegato l'allenatore grigio. Marconi è tornato abile ed arruolabile, ma si vedrà in campo solo a partita in corso. Là davanti, quindi, Chinellato e Fischnaller si giocano un posto da prima punta con il primo leggermente favorito, sugli esterni Gonzalez ed uno tra Sestu e Russini. A centrocampo possibile conferma per il trio Gatto-Gazzi-Nicco, in difesa più di una chance per Blanchard e Sciacca. Ancora fuori Cazzola e Fissore, diventato da poche ore padre della piccola Charlotte.

“Con l'Alessandria dovremo dimostrare che non siamo quelli di Gavorrano” ha dichiarato mister Pazienza. “Solo il risultato ci può ridare serenità, solo così si può venire fuori dai momenti difficili”. I toscani che recuperano Eusepi solo per la panchina scenderanno in campo con il 4-3-3. Questo il possibile undici titolare: Petkovic, Birindelli, Sabotic, Lisuzzo, Filippini; De Vitis, Gucher, Di Quinzio; Lisi, Ferrante, Mannini.

Saranno oltre 200 i tifosi grigi al seguito (prenotati due pullman ed un pulmino, altri si scenderanno a Pisa in macchina). Calcio di inizio alle 16.30.
10/03/2018
Alessandro Francini - sport@alessandrianews.it







blog comments powered by Disqus


I Mondiali oltre gli Urali

Fifa World Cup Russia 2018 | Delle undici città che ospitano la 32esima edizione dei Campionati Mondiali di Calcio solo una è collocata oltre gli Urali: Ekaterinburg. Questo centro industriale in cui il tempo non solo è passato invano, ma praticamente non è passato proprio, è ancora in Europa per soli quaranta chilometri

Cavaliero super, è Trieste a volare in serie A

Basket | L'ultima recita della Junior, davanti a 3465 spettatori (record storico), promuove l'Alma 63-72. Finisce con l'abbraccio del pubblico ai propri giocatori la stagione della Novipiù Casale, uscita sconfitta da Gara 3 per mano dell'Alma Trieste che ha visto realizzarsi il sogno di tornare in Serie A

In un PalaFerraris esaurito gara 3 di Junior-Alma: rossoblu da dentro o fuori

Basket - Serie A2 | Sotto 2-0, la Novipiú affronta Trieste in un PalaFerraris per la prima volta tutto esaurito: palla a due alle 20.45 e T-Shirt rosse in omaggio per tutti gli spettatori

Darwin Pastorin ad Acqui Terme per presentare la sua "Lettera ad un giovane calciatore"

Acqui Terme | Giovedì 21 alle 21 alla Biblioteca Civica “La Fabbrica dei Libri di Acqui Terme la presentazione del volume “Lettera a un giovane calciatore” del noto giornalista sportivo Darwin Pastorin

La 'baby Alessandria' nelle mani di D'Agostino: "Una responsabilità che mi entusiasma"

Calcio | Nel pomeriggio di oggi, giovedì 14, la presentazione di Gaetano D'Agsotino, nuovo tecnico dell'Alessandria dopo l'addio di Marcolini. Di Masi: "I profili in ballo erano tre, il mister è quello che mi ha trasmesso più empatia". D'Agostino: "Da Capello ho preso rigore e disciplina, da Zeman le idee offensive"