Serie D - girone A

Derthona Calcio, finalmente tre punti con la Varesina...

Tre punti fondamentali per il Derthona che al “Coppi” supera di misura la Varesina e riaccende qualche (flebile) speranza in ottica salvezza


TORTONA - Tre punti fondamentali per il Derthona che al “Coppi” supera di misura la Varesina nell'upset della 20° giornata di campionato. Tuttavia, non una partita facile per gli uomini di mister Ascoli che, dopo una partenza lampo con un gol sfiorato da Rebecchi su punizione 5', si ritrovano a soffrire per il resto dei primi 45'. La prima occasione ospite arriva dopo 8 minuti con una punizione a due regalata da Moretti per via di un retropassaggio a Murriero, ma la difesa sventa il pericolo. A metà frazione sale in cattedra Caldirola che non solo impegna Murriero al 23' e al 36', ma serve anche un assist perfetto per Osuji che spreca mandando alto al 28'. Gihiottissima, infine, la chance divorata da Broggi che a porta vuota colpisce una clamorosa traversa sul rasoterra di Giglio proprio a ridosso dell'intervallo. 

La ripresa si apre come si era chiuso il primo tempo: Varesina subito grintosa e Murriero provvidenziale sul tap-in di Osuji liberato da Caldirola al 47'. Al 50', poi, l'azione che cambia la partita: Personé verticalizza per Rebecchi, cross di destro per Busatta che controlla e con un movimento da vero centravanti fulmina Vaccarecci in diagonale. Il gol dell'ex Montebelluna dà coraggio ai padroni di casa, che immediatamente sfiorano il raddoppio con la conclusione di Solinas dai 25 metri: traversa piena. Marzio prova ad inserire Franzese al posto di Broggi per garantire più verve al reparto offensivo, mentre sull'altro fronte Personé giganteggia e spaventa Vaccarecci dalla distanza (64'). Al minuto 71, l'episodio-chiave dell'incontro: Mazzocca anticipa nettamente Caldirola in area con un tackle pulitissimo, non per il signor Robilotta di Sala Consilina che decreta un penalty inesistente scatenando le vibranti proteste dei bianconeri in campo e del pubblico sugli spalti. Dal dischetto va il neoentrato Franzese che calcia di potenza, ma Murriero è fantastico nel tuffarsi e bloccare la sfera conservando il vantaggio. É l'ultimo sussulto di una partita sofferta, ma vinta dal Derthona, finalmente.


CALCIO DERTHONA – VARESINA 1-0
Reti: 5' st Busatta

Calcio Derthona (4-4-2): Murriero 7.5; Moretti 6, Moretto 6.5, Mazzocca 6, De Santis 6 (30' st Mutti 6.5); Solinas 6 (16' st Giordano 6), Monteleone 6.5, Rebecchi 6.5 (34' st Di Fiore 6), Barcella 7; Personé 7, Busatta 7.5 (30' st Echimov 6). A disp: Paioli, Manzati, Speranza, Piccinini, Dagnoni. All.Ascoli
Varesina (4-3-2-1): Vaccarecci 6; Tino 6, Menga 5.5 (38' st Shiba ng), Albizzati 6.5, De Min 5; Mavrov 6 (34' st Martinoia 5.5), Morello 7, Giglio 6.5; Broggi 5 (23' st Franzese 5), Osuji 6.5; Caldirola 7. A disp: Del Ventisette, Vinasi, Vitulli, Leotta, Segalini, Russo. All.Marzio

Arbitro: Robilotta di Sala Consilina 5.5

NOTE: terreno in buone condizioni, giornata fredda e nuvolosa. Ammoniti Monteleone e Barcella. Murriero para un calcio di rigore a Franzese al 27' st. Calci d'angolo: 4-2 per la Varesina. Recupero: pt 3'; st 6'. Spettatori circa 80.
8/01/2018







blog comments powered by Disqus


Ospedali, nessuna chiusura in vista. Ma in tanti vanno a farsi curare fuori

Alessandria | Smentita dall'assessore alla Sanità l'ipotesi di chiudere gli ospedali di Novi, Ovada, Acqui, Tortona e Casale per costruire un nuovo nosocomio provinciale. Ma aumentano gli alessandrini che decidono di farsi curare fuori regione

Sara non ce l'ha fatta, addio alla cantante di Castelnuovo

Cronaca | Si è spenta a causa di un tumore Sara Serafin, di Castelnuovo Scrivia. Era la voce solista di due gruppi musicali. Ha lottato fino all'ultimo contro la malattia che ha spento la sua splendida voce

Fallimento La Cuntrò S.R.L. (Tribunale di Alessandria – RG 34/2018)

Informazione dalle aziende | Il Curatore raccoglie, entro il 2 luglio 2018, offerte irrevocabili d’acquisto dei contratti d’affitto d’azienda relativi a due attività di ristorazione/pizzeria site in Acqui Terme (AL) e Bistagno (AL)

"Integrazione" tra Azienda Ospedaliera e Asl Al "per offrire servizi migliori e rispondere alle esigenze"

Economia e Lavoro | L'allineamento di vedute dei due nuovi direttori di Azienda Ospedaliera, Giacomo Centini, e Asl Al, Antonio Brambilla passa attraverso la parola e l'azione di "integrazione" tra le due realtà. Una integrazione che deve portare a supportare l'alta specialità in tutte le realtà locali, attraverso la digitalizzazione, la riduzione di tempi nelle liste di attesa. Ma che deve passare anche attraverso una “riorganizzazione” che stimoli e aiuti a “ fare rete”

Operazione Triangolo, le prime testimonianze sull'inchiesta rifiuti

Cronaca | Diciannove indagati, tra i quali nomi noti dell'imprenditoria alessandrina nel settore delle cave e della lavorazione rifiuti. Un centinaio i testimoni che saranno chiamati a rendere deposizioni davanti al giudice del tribunale di Alessandria. In aula, ieri, i primi tre testimoni: funzionari e dipendenti della Provincia che hanno effettuato sopralluoghi nei siti oggetto di indagine