Cronaca

Cane morde una guardia venatoria, il padrone rischia la condanna

Il fatto risale al 2012: un uomo porta il cane a passeggio a Guacciorna senza guinzaglio; viene ripreso da una guardia volontaria venatoria che viene, poi, morsicata dallo stesso cane. Ora il proprietario dell'animale rischia di essere condannato in tribunale

CRONACA – E' alle battute finali il processo relativo ad un fatto accaduto nel marzo del 2012. C. R. aveva portato il cane, un pastore tedesco, a passeggiare in località Guacciorna, tra Cassano e Villalvernia, zona protetta perchè adibita al ripopolamento di alcune specie, dichiarata di interesse comunitario, lungo il torrente Scrivia.
Poichè la zona non è abitata, l'uomo aveva lasciato libero il cane di sgambettare, senza guinzaglio e senza museruola. Appena sceso dall'auto, però, viene raggiunto da una guardia volontaria venatoria che riprende C.R, chiedendo di tenere il cane al guinzaglio. Il pastore tedesco reagisce però “avventandosi” contro la guardia che, per proteggersi, alza il braccio destro per proteggersi il volto. Il cane addenta al polso la guardia che riporta ferite dichiarate guaribili in sette giorni. Il giorno stesso dell'aggressione, la guardia sporge querela presso la stazione dei carabinieri. Due giorni dopo, anche lo stesso Redi si reca dai carabinieri, affermando di essere stato percosso dalla guardia il quale lo avrebbe «pestato». Fatto poi, risultato non fondato.
Redi è così finito sotto processo, per lesioni e calunnia, mentre la guardia si è costituita parte civile. Lunedì, davanti al giudice Seddaiu, il pubblico ministero ha chiesto che Redi venisse riconosciuto colpevole e condannato alla pena di un anno e cinque mesi. Cinque mila euro è la somma che il volontario chiede come risarcimento dei danni. La difesa chiesto, invece, il proscioglimento dalle accuse. Il giudice, sentite le parti, ha rinviato l'udienza per eventuali repliche e la lettura della sentenza al prossimo 18 dicembre.
11/10/2018







blog comments powered by Disqus


Cooking class “da Masterchef” per 16 giovani diabetici

Alessandria | Terzo classificato all’edizione 2018 di Masterchef, il tortonese Alberto Menino ha tenuto una lezione di cucina a 16 bambini e ragazzi affetti da diabete di tipo 1. Un menù completo per scoprire come la cucina creativa permetta di dar vita a piatti salutari, buoni e “belli”. A promuovere l’iniziativa l’Associazione Diabetici Alessandria Junior (JADA) che ha stilato 10 regole d’oro per cucinare e mangiare in libertà anche col diabete

Nel ricordo di Luigino Fassino, la Bertram vince il primo derby al PalaOltrepo contro Casale

Basket - Serie A2 | Alla Novipiù non basta un secondo tempo di grande carattere: Tortona conquista la vittoria e la dedica a Luigino Fassino, scomparso nella notte tra sabato e domenica

Nel giorno del derby con Casale, il Derthona Basket piange la scomparsa di Luigino Fassino

Tortona | Nella notte tra sabato e domenica è morto a 72 anni Luigino Fassino, prima giocatore, poi direttore sportivo e amministratore delegato fino a diventare presidente onorario dei Leoni

Quei buoni consigli

Società | Simona era stata aggredita dall'ex compagno che, dopo averla picchiata, ha tentato di darle fuoco. E' accaduto non lontano da qui, a Vercelli. Una vicenda che ha colpito, così come i commenti, postati anche sul nostro giornale on line: “si però è anche colpa delle donne... vanno in giro vestite come prostitute...”

Bertram e Novipiù, al PalaOltrepo un derby che sa di riscatto...per entrambe

Basket - Serie A2 | I bianconeri tornano a giocare tra le mura amiche dopo il k.o. di Rieti arrivato però solo al supplementare, i rossoblu scendono sul parquet del PalaOltrepo dopo il nulla di fatto con la Virtus Roma. Palla a due domenica 17 alle 18