Cronaca

Diminuiscono i reati nelle stazioni, ma in provincia tre presidi Polfer in meno

L'attività regionale della Polizia Ferroviaria ha fatto registrare numeri interessanti sulla diminuzione dei reati. Merito soprattutto delle attività anticrimine svolte quotidianamente. Otto agenti in meno in provincia

CRONACA - Nell'anno appena concluso in cui, per decreto ministeriale, sono stati chiusi ben tre presidi della Polizia Ferroviaria in provincia di Alessandria (nelle stazioni di Casale, Arquata, Tortona, con il trasferimento di otto agenti), diminuiscono i reati commessi sui treni e nelle aree di competenza e di transito dei viaggiatori. Sono dati regionali: in totale sono 848 quelli registrati dalla Polfer, contro i 1.114 del 2016 e i 1.112 del 2015. 

Merito di più pattugliamenti e controlli, anche con la collaborazione dell'Esercito (ma nelle stazioni torinesi) e della sempre più intensa presenza di divise sui treni un po' più 'difficili'. 

Le multe, mirate soprattutto ad evitare gli attraversamenti dei binari e all’occupazione abusiva di carrozze in disuso, hanno consentito l’elevazione di 577 sanzioni, rispetto alle 496 contestate nel 2016.
In tutto il Piemonte sono stati controllate 97.222 persone, di cui quasi la metà straniere. 73  gli arresti, mentre gli indagati a piede libero sono stati 956. Sono stati accompagnati presso le Questure 589 fermati, e sequestrate 72 armi, di cui 2 da fuoco, 40 da taglio e 30 improprie.

Non solo ispezioni e controlli anticrimie, però. La Polfer si è attivata in progetti verso le scuole e i nuovi cittadini - da segnalare il 'corso' alla stazione di Alessandria - per insegnare loro le regole di come si prende un treno, si fa il biglietto e di come comportarsi con il personale viaggiante sui convogli.



 
6/01/2018







blog comments powered by Disqus


Maturandi ai blocchi di partenza, mercoledì al via le prove per 2.622 studenti

Scuola | Sono 2.622 i maturandi che mercoledì affronteranno la prima delle tre prove scritte dell'esame di maturità. 964 sono gli studenti degli istituti tecnici, seguiti per numero dagli alunni dei licei scientifici

Gaudenzio Ferrari tra Vercelli, Novara e Varallo, una mostra “all’antica” che segue la storia

Cultura | Organizzata in senso cronologico, si tratta dell’esposizione dedicata allo straordinario pittore che oggi diremmo piemontese, architetto, plastificatore, musicista e poeta, che si dipana dalle prime prove fino alle ultime, prodotte a Milano per gli Sforza.

Basta morti sul lavoro, l'industria sciopera per quattro ore

Economia | I sindacati Cgil, Cisl e Uil hanno confermato le quattro ore di sciopero, dalle 8 alle 12, il prossimo 19 giugno, tutto il comparto dell'industria per chiedere di "fermare la strage" delle morti sul lavoro

La lightboxe tortonese di nuovo sugli scudi, ancora campioni

Tortona | Fagnano si riconferma campione regionale di specialità. Anche Craciun conquista la medaglia d'argento. La 'scuola' tortonese si conferma una buona fucina di talenti, allenati da Nicholas Termine

Il torrente Scrivia era diventato l'outlet delle droghe, 14 gli arresti

Castelnuovo Scrivia | o spaccio era così fiorente, anche a Natale, che Castelnuovo era diventata la Piccola Rogoredo. Dai minorenni ai professionisti, il via vai lungo lo Scrivia era incessante, grazie ai prezzi concorrenziali. 14 gli arresti