Cronaca

Diminuiscono i reati nelle stazioni, ma in provincia tre presidi Polfer in meno

L'attività regionale della Polizia Ferroviaria ha fatto registrare numeri interessanti sulla diminuzione dei reati. Merito soprattutto delle attività anticrimine svolte quotidianamente. Otto agenti in meno in provincia

CRONACA - Nell'anno appena concluso in cui, per decreto ministeriale, sono stati chiusi ben tre presidi della Polizia Ferroviaria in provincia di Alessandria (nelle stazioni di Casale, Arquata, Tortona, con il trasferimento di otto agenti), diminuiscono i reati commessi sui treni e nelle aree di competenza e di transito dei viaggiatori. Sono dati regionali: in totale sono 848 quelli registrati dalla Polfer, contro i 1.114 del 2016 e i 1.112 del 2015. 

Merito di più pattugliamenti e controlli, anche con la collaborazione dell'Esercito (ma nelle stazioni torinesi) e della sempre più intensa presenza di divise sui treni un po' più 'difficili'. 

Le multe, mirate soprattutto ad evitare gli attraversamenti dei binari e all’occupazione abusiva di carrozze in disuso, hanno consentito l’elevazione di 577 sanzioni, rispetto alle 496 contestate nel 2016.
In tutto il Piemonte sono stati controllate 97.222 persone, di cui quasi la metà straniere. 73  gli arresti, mentre gli indagati a piede libero sono stati 956. Sono stati accompagnati presso le Questure 589 fermati, e sequestrate 72 armi, di cui 2 da fuoco, 40 da taglio e 30 improprie.

Non solo ispezioni e controlli anticrimie, però. La Polfer si è attivata in progetti verso le scuole e i nuovi cittadini - da segnalare il 'corso' alla stazione di Alessandria - per insegnare loro le regole di come si prende un treno, si fa il biglietto e di come comportarsi con il personale viaggiante sui convogli.



 
6/01/2018







blog comments powered by Disqus


Imprenditore agricolo a processo per sfruttamento

Cronaca | Al via, dopo tre anni, il processo per sfruttamento a carico di un imprenditore agricolo di Castelnuovo Scrivia. Il procedimento penale scaturisce dalla denuncia dei braccianti che hanno prestato lavoro nell'azienda dove, nell'agosto 2015 ci fu un controllo da parte dei carabinieri dell'Ispettorato del Lavoro di Alessandria. Cinque lavoratori senza permesso di soggiorno che attendono ancora il permesso umanitario

Città e cattedrali a porte aperte: le iniziative in provincia

Provincia | Nel weekend del 22 e del 23 settembre l'apertura straordinaria di edifici ecclesiastici in Piemonte con “Cultura a porte aperte”

Bertram: Ndoja e Spizzichini sulla via del recupero

Basket - Serie A2 | Klaudio Ndoja (distorsione alla caviglia) tornerà in gruppo la prossima settimana, Gabriele Spizzichini (quadricipite) insieme ai compagni già da oggi

Nuovo centro di raccolta: venerdì 28 l'inaugurazione

Tortona | Gestione Ambiente organizzerà l’inaugurazione per presentare e far conoscere questo Centro, che va a integrarsi nel contesto del nuovo sistema di raccolta domiciliare

Negozi chiusi la domenica, Cisl: “decidano i territori”

Economia | Nel dibattito politico sulle chiusure domenicali e festive dei negozi, si inserisce anche la voce di Cisl Alessandria-Asti. Per il segretario Marco Ciani “La strada migliore per noi è quella di riaffidare questa competenza alla contrattazione territoriale tra Comuni, aziende e sindacati”