Economia

Toninelli ai lavoratori Tav: nessuno sarà licenziato, fino a gennaio

Il ministro Toninelli ha ricevuto a Roma una delegazione di lavoratori del Terzo Valico. Nessuna garanzia per il futuro in attesa dell'analisi costi-benefici, attesa tra una quindicina di giorni. Assicura però che, fino a gennaio, nessuno sarà licenziato

ECONOMIA – Si conoscerà entro una quindicina di giorni il futuro del Terzo Valico dei Giovi e dei lavoratori impegnati nei cantieri. Dal ministro per le Infrastrutture e Trasporti, Danilo Toninelli, al momento, non arriva nessuna garanzia. Ieri, intanto, i cantieri si sono fermati per una giornata di sciopero e per consentire ai lavoratori di partecipare alla manifestazione a Roma, indetta dai sindacati di categoria di Cgil, Cisl e Uil. 
In circa 300 sono partiti dai cantieri di Novi Ligure, Arquata Scrivia e Castagnola.
Al temine della manifestazione sotto le finestre del ministero, Toninelli ha incontrato una delegazione di lavoratori. Un gesto che è stato apprezzato ma che non ha placato le preoccupazioni. 

“Il ministro ha ribadito che i fondi non saranno sbloccati fino a quando non sarà completata l'analisi costi-benefici – ha spiegato il segretario provinciale di Fillea Cgil, Rocco Politi – L'analisi dovrebbe essere pronta entro una quindicina di giorni”.
I risultati dell'analisi saranno comunicati anche ai lavoratori. C'è infatti l'impegno del ministro a convocare i sindacati per condividere l'esito dell'analisi. C'è anche l'impegno affinchè “non ci siano licenziamenti fino al gennaio 2019”. 
“Se dovesse essere confermata la sospensione dell'opera e la chiusura dei cantieri, vedo difficile il mantenimento dei livelli occupazione, fosse anche solo fino a gennaio”, dice Politi.
Il nodo della questione resta il proseguimento dell'opera. I sindacati ritengono "inaccettabile" il blocco e, a maggior ragione, la sospensione dell'opera. “Riteniamo che a rischio, nel breve periodo, ci siano almeno 400 lavoratori e, in caso di blocco definitivo, oltre duemila”. Il ministro avrebbe anche garantito la ricollocazione della forza lavoro, qualunque sia l'esito dell'analisi. “Ci chiediamo come e dove”, ribatte Politi.

Intanto Cociv comunica che "I dipendenti del Consorzio, su iniziativa volontaria e personale, hanno devoluto la propria retribuzione della giornata di sciopero alla città di Genova, in particolare alla comunità interessata dal crollo del ponte Morandi. 
La somma raccolta dai dipendenti verrà consegnata al Sindaco della Città di Genova per essere donata ai familiari delle vittime e alle famiglie coinvolte direttamente dal crollo del ponte Morandi.
L’iniziativa è anche una forma di ringraziamento alla città di Genova che ospita l’attività dei cantieri ormai da sei anni e che, dopo il crollo del ponte ha necessità di essere supportata nel suo rilancio"
.



 

10/10/2018







blog comments powered by Disqus


Cooking class “da Masterchef” per 16 giovani diabetici

Alessandria | Terzo classificato all’edizione 2018 di Masterchef, il tortonese Alberto Menino ha tenuto una lezione di cucina a 16 bambini e ragazzi affetti da diabete di tipo 1. Un menù completo per scoprire come la cucina creativa permetta di dar vita a piatti salutari, buoni e “belli”. A promuovere l’iniziativa l’Associazione Diabetici Alessandria Junior (JADA) che ha stilato 10 regole d’oro per cucinare e mangiare in libertà anche col diabete

Nel ricordo di Luigino Fassino, la Bertram vince il primo derby al PalaOltrepo contro Casale

Basket - Serie A2 | Alla Novipiù non basta un secondo tempo di grande carattere: Tortona conquista la vittoria e la dedica a Luigino Fassino, scomparso nella notte tra sabato e domenica

Nel giorno del derby con Casale, il Derthona Basket piange la scomparsa di Luigino Fassino

Tortona | Nella notte tra sabato e domenica è morto a 72 anni Luigino Fassino, prima giocatore, poi direttore sportivo e amministratore delegato fino a diventare presidente onorario dei Leoni

Quei buoni consigli

Società | Simona era stata aggredita dall'ex compagno che, dopo averla picchiata, ha tentato di darle fuoco. E' accaduto non lontano da qui, a Vercelli. Una vicenda che ha colpito, così come i commenti, postati anche sul nostro giornale on line: “si però è anche colpa delle donne... vanno in giro vestite come prostitute...”

Bertram e Novipiù, al PalaOltrepo un derby che sa di riscatto...per entrambe

Basket - Serie A2 | I bianconeri tornano a giocare tra le mura amiche dopo il k.o. di Rieti arrivato però solo al supplementare, i rossoblu scendono sul parquet del PalaOltrepo dopo il nulla di fatto con la Virtus Roma. Palla a due domenica 17 alle 18