Serie D - girone A

Viscomi al 95' spezza i sogni del Derthona

Bianconeri in partita fino all'ultimo e puniti da un colpo di testa di Viscomi: domenica al "Coppi" arriva il Como

SESTO SAN GIOVANNI - Crollano al 5’ di recupero le illusioni del Calcio Derthona di uscire dal “Breda” di Sesto San Giovanni con un punto d’oro: peccato, ma i bianconeri hanno mostrato carattere e personalità che fanno ben sperare per i prossimi due impegni casalinghi consecutivi.

Il banco salta già dopo meno di quattro minuti: Rebecchi sfonda sulla sinistra e mette in mezzo un pallone dalla linea di fondo che Personè deve solo appoggiare in rete. Al quarto d’ora la Pro Sesto va vicinissima al pari ma un’uscita da applausi di Murriero ferma Guccione lanciato a rete che poi perde anche il rimpallo. Due minuti dopo ancora Murriero in evidenza nell’alzare in angolo una punizione di Croce dalla sinistra dopo un fallo di Mazzariol ed al 26’ è Di Renzo a tirare alto solo davanti al portiere molto decentrato sulla medesima fascia. Moretti si sacrifica prendendo un giallo per fermare un contropiede della Pro Sesto sugli sviluppi di un calcio d’angolo, e poco dopo Aprile lo segue con un intervento rude su Duguet a centrocampo. Appena dopo la mezz’ora l’occasione più nitida per i padroni di casa quando Di Renzo si libera al limite del regolamento di Moretto ed appoggia a Duguet che angola troppo la conclusione che finisce sul fondo. La Pro Sesto continua a premere e anche la fortuna sembra assistere il Derthona quando Murriero respinge corto un tiro da fuori di Croce ma Di Renzo disturbato da Moretti appoggia sul fondo. Il muro del Derthona crolla al 37’ quando Scapuzzi sul secondo palo raccoglie un cross di Guccione e appoggia sotto la traversa per il pareggio. Il tempo si chiude con la Pro Sesto in attacco ma la difesa del Derthona sembra reggere senza troppi patemi anche perchè troppo spesso agli avversari manca l’ultimo passaggio.

La ripresa si apre con lo stesso copione: due occasioni per la Pro Sesto in pochi minuti prima con un diagonale di Viganò deviato in angolo, poi con Mazzariol bravissimo ad anticipare Di Renzo. Per venti minuti la Pro Sesto cerca in ogni modo di sfondare la difesa ospite che di contro fa male in contropiede quando sulle fasce Anibri ed Echimov, molto mobili, riescono a vincere i duelli con i rispettivi marcatori. Parravicini si gioca il tutto per tutto inserendo Alfiero - che contro il Derthona lo scorso anno realizzò un poker - per Fumagalli ma sale ancora in cattedra Murriero che prima para un colpo di testa proprio di Alfiero, poi è superlativo su Duguet imbeccato sulla destra ipnotizzandolo al momento del tiro. La Pro Sesto inserisce anche Fall per Duguet ma Fort Derthona non sembra voler cedere: quando anche Raffaglio prova la conclusione ravvicinata Murriero è ancora attento e salva la sua porta deviando in angolo, ripetendosi poi al 40’ quando Alfiero in area ubriaca tutta la difesa e poi conclude a rete. In pieno recupero ancora una occasione per i padroni di casa con una punizione di Croce dal limite che colpisce in pieno la barriera: quando i tifosi del Derthona credono di avercela fatta arriva il colpo di testa di Viscomi sul quindicesimo calcio d’angolo a favore che spezza i sogni bianconeri. La classifica recita ancora zero punti, ma l’orgoglio di questi ragazzi non può che uscire rafforzato da questa sconfitta.


PRO SESTO - CALCIO DERTHONA 2-1
Reti: pt 4’ Personè, 37’ Scapuzzi; st 50’ Viscomi

Pro Sesto (4-3-3): Faccioli 6; Ficco 5.5 (13’ st Guanziroli 5), Viganò 6.5, Viscomi 7, Raffaglio 6; Guccione 6.5, Fumagalli 6 (27’ st Alfiero ng), Croce 6; Duguet 5.5 (31’ st Fall ng), Di Renzo 5.5, Scapuzzi 6.5. A disp. Sangalli, Bernardi, Formentini, Bianco, Campanella, Fossati. All. Parravicini
Calcio Derthona (4-1-4-1): Murriero 8.5; Mazzariol 6, Moretto 6.5, Moretti 5.5, Mazzocca 6; Aprile 6 (27’ st Buaka ng); Anibri 6.5 (50’ st Mutti), Terzoni 6 (6’ st Barcella 6.5), Rebecchi 6 (23’ st Dagnoni ng), Echimov 6; Personè 6.5 (44’ st Pelosi ng). A disp. Paioli, Manzati, Giordano, Pelosi, Lugano. All. Visca

Arbitro: Repace di Perugia 7

Note Ammoniti Guccione; Moretti, Aprile, Anibri. Calci d’angolo 15-2. Recupero pt 3‘; st 6‘. Spettatori 500 circa.

14/09/2017
Fabrizio Merlo - sport@alessandrianews.it







blog comments powered by Disqus


I No Tav: "Giù le mani dalla Benedicta"

Bosio | Mentre il commissario di governo per il Terzo Valico Iolanda Romano organizza la ciclocamminata nelle terre interessate all'opera, i No Tav rispondono con la manifestazione "Giù le mani dalla Benedicta" il 1° ottobre

Prigionieri di chi e di cosa

Opinioni | Come si può ragionevolmente sostenere che in Alessandria o in altre città italiane si viva “prigionieri a casa nostra”? Come si può essere così accecati dalle proprie paure e dai propri pregiudizi per arrivare a inventare una realtà che non esiste, non è mai esistita e nemmeno mi sembra in procinto di esistere?

Sentiero 615: l’itinerario Valenza - Bassignana - Rivarone

In cammino | Diciasettesima puntata della rubrica “In cammino”, una selezione di percorsi del nostro territorio che il Cai ha censito, mappato e segnalato sul campo. La rassegna prevede sentieri per ogni tipo di preparazione, dalle passeggiate alle escursioni più lunghe e difficili, fino alle mete per i più esperti

Dal latte al pane: 6 nuovi progetti di offerta formativa agroalimentare

Provincia | Agriturist Alessandria dà il "Buon Anno Scolastico" agli istituti di ogni ordine e grado della provincia presentando il suo opuscolo di offerta formativa agroalimentare “Scatta il verde, vieni in campagna”. 28 le aziende che partecipano a "Fattorie Didattiche" e 6 nuovi progetti

Le eccellenze della lirica per la serata perosiana

Tortona | Sabato 23 settembre il Gran Galà Perosiano con l’Orchestra sinfonica del Teatro Regio di Torino, solisti di eccezione e il Coro di voci bianche del Teatro Regio di Torino e del Conservatorio Verdi diretti dal maestro Donato Renzetti