Provincia

Assegno sociale, quali requisiti?

Una misura assistenziale per i cittadini privi di contribuzione previdenziale o che hanno versato contributi insufficienti per poter usufruire della pensione. I requisiti per ottenerla sono semplici e inderogabili

PROVINCIA - Dal 1° gennaio 2019 sono necessari 67 anni per beneficiare dell’Assegno sociale, una misura assistenziale per i cittadini privi di contribuzione previdenziale o che hanno versato contributi insufficienti per poter usufruire della pensione. I requisiti per ottenere l’Assegno sono semplici e inderogabili:
  • l’età anagrafica;

  • la cittadinanza italiana;

  • la residenza su territorio italiano;

  • lo stato di bisogno.

Il requisito dell’età ha subito un innalzamento a causa dell’aumento delle aspettative di vita: per questo dai 66 anni e 7 mesi del 2018 si passa a 67 anni dal 1° gennaio 2019. Tutti i richiedenti devono soggiornare o aver soggiornato sul territorio italiano per almeno 10 anni continuativi e essere residenti al momento della richiesta. Per i cittadini extracomunitari è richiesto il permesso di soggiorno Ce per soggiornanti di lungo periodo. La questione più controversa relativa ai requisiti sopra elencati è il cosiddetto “stato di bisogno”, la Legge 335 del 1995 condiziona il riconoscimento dell’Assegno sociale allo stato di bisogno economico, stato che deve essere adeguatamente provato. Nel valutare il diritto o meno all’Assegno sociale si considerano i seguenti redditi, del coniuge e del richiedente:

  • i redditi assoggettabili all’Irpef, al netto dell’imposizione fiscale e contributiva;

  • i redditi esenti da imposta;

  • i redditi soggetti a ritenuta alla fonte a titolo di imposta (ad esempio le vincite derivanti da giochi di abilità, da concorsi a premi);

  • i redditi soggetti a imposta sostitutiva, come interessi postali e bancari, interessi dei Cct e di ogni altro titolo di stato, interessi, premi e altri frutti delle obbligazioni e titoli similari, emessi da banche e Società per Azioni etc.;

  • i redditi di terreni e fabbricati;

  • le pensioni di guerra;

  • le rendite vitalizie erogate dall’Inail;

  • le pensioni dirette erogate da Stati esteri;

  • le pensioni e gli assegni erogati agli invalidi civili, ai ciechi civili e ai sordi;

  • gli assegni alimentari corrisposti a norma del Codice Civile.

Ai fini della determinazione dello stato di bisogno non vengono considerati:

  • i Trattamenti di Fine Rapporto e le anticipazioni sui trattamenti stessi;

  • il reddito della casa di abitazione;

  • le competenze arretrate soggette a tassazione separata;

  • le indennità di accompagnamento per invalidi civili, ciechi civili e le indennità di comunicazione per i sordi;

  • l’assegno vitalizio erogato agli ex combattenti della guerra 1915-1918;

  • gli arretrati di lavoro dipendente prestato all’estero.

La Legge precisa inoltre la natura meramente sussidiaria della prestazione in esame, che spetta dunque esclusivamente in mancanza di altre possibili e concrete fonti di reddito. Per cui lo stato di bisogno potrebbe non sussistere nel caso di separazioni consensuali, in cui uno dei due coniugi rinunci all’assegno alimentare oppure non venga assegnato alcun mantenimento.

L’importo dell’Assegno è pari a 453,00 euro per 13 mensilità. Per il 2018 il limite di reddito è pari a 5.889,00 euro annui e 11.778,00 euro, se il soggetto è coniugato. Per sapere il limite di reddito relativo al 2019 dobbiamo attendere gli aggiornamenti degli importi da parte dell’Inps.

Nella provincia di Alessandria sono presenti i seguenti sportelli del Patronato Acli presso cui è possibile rivolgersi per ulteriori informazioni:

Sede Provinciale di Alessandria
Via Faà di Bruno 79 -15121 Alessandria
Tel. 0131/25.10.91 - Cell. 333.29.94.285

Sede Zonale di Casale Monferrato
Via Mameli, 65 -15033 Casale Monferrato
Tel. 0142/41.87.11 - Cell. 366.54.93.82

Sede Zonale di Tortona
Via Emilia 244 -15057 Tortona
Tel. 0131/81.21.91 - Cell. 333.29.94.285

Sede Zonale di Novi Ligure
Via P. Isola 54/56 -15067 Novi Ligure
Tel. 0143/74.66.97 - Cell. 331.57.46.362

Segretariato Sociale di Valenza
c/o Comunità Parrocchiale
Via Pellizari 1 -15048 Valenza
Tel. 0131/94.34.04 – Cell. 392.70.51.519

Segretariato Sociale di Acqui Terme
Via Nizza 60/B - 15011 Acqui Terme
Tel. 349.97.54.687

26/01/2019







blog comments powered by Disqus


“Romeo e Giulietta, l'amore è saltimbanco”: la tragedia shakesperiana al Teatro Sociale

Valenza | Giovedì 21 febbraio un classico reso contemporaneo dalla compagnia Stivalaccio Teatro: a farla da padrone è l’arte della recitazione, dell’improvvisazione, della capacità di cogliere gli umori del pubblico per assecondarlo e stupirlo in un percorso esilarante pieno di colpi di scena

L'HSL torna alla vittoria, l'Acqui non esce dalla crisi. Ok la ValeMado

Promozione - girone D | Pareggiano Gaviese (2-2 a Moncalvo) ed Arquatese (1-1 con il Cenisia), Valenzana corsara a Torino 2-0

Quei buoni consigli

Società | Simona era stata aggredita dall'ex compagno che, dopo averla picchiata, ha tentato di darle fuoco. E' accaduto non lontano da qui, a Vercelli. Una vicenda che ha colpito, così come i commenti, postati anche sul nostro giornale on line: “si però è anche colpa delle donne... vanno in giro vestite come prostitute...”

Ticket sui farmaci: dal 1° marzo in Piemonte non si pagherà più

Piemonte | La giunta regionale ha deciso di cancellare la quota fissa di compartecipazione farmaceutica a carico dei cittadini in vigore dal 2002. Chiamparino e Saitta: "Cancelliamo una tassa sulla salute"

Nuovi contributi ai comuni per la rimozione dell’amianto

Economia | L'assessore regionale all'Ambiente Valmaggia: “a breve potremo pubblicare il bando per finanziare interventi per oltre 2 milioni di euro”