Provincia

Coldiretti: “pioggia e neve sono una manna dopo la siccità”

Quello che si è concluso è stato l’anno più secco dal 1800 con effetti drammatici l'acqua che cade importante per ripristinare le scorte idriche nei terreni, nei laghi e nei fiumi

PROVINCIA - La caduta della pioggia e della neve in alcune zone è manna per ripristinare le riserve idriche dopo un 2017 in cui è caduta quasi un terzo di acqua in meno della media che ha provocato la più grave siccità da 217 anni con drammatici effetti sull’agricoltura ma anche rischi per gli usi civili ed industriali. È quanto afferma Coldiretti Alessandria in riferimento all’ondata di maltempo di queste ore e delle previsioni per i prossimi giorni.

“L’arrivo della pioggia e della neve dopo un anno particolarmente asciutto – sottolinea il presidente provinciale Coldiretti Alessandria Roberto Paravidino – è importante per ripristinare le scorte idriche nei terreni, nelle montagne, negli invasi, nei laghi e nei fiumi”. Nel Nord Italia è caduto l’11% di pioggia e neve in più rispetto alla media dopo che i mesi precedenti erano stati segnati da un lungo periodo di siccità che ha ridotto al minimo le scorte di acqua. Il bilancio del 2017 resta tuttavia fortemente negativo con un deficit idrico del 26% e per questo la caduta della pioggia e della neve è manna per ripristinare le riserve idriche nelle montagne e scongiurare drammatici effetti sull’agricoltura ma anche rischi per gli usi civili ed industriali.
9/01/2018







blog comments powered by Disqus


Città e cattedrali a porte aperte: le iniziative in provincia

Provincia | Nel weekend del 22 e del 23 settembre l'apertura straordinaria di edifici ecclesiastici in Piemonte con “Cultura a porte aperte”

Negozi chiusi la domenica, Cisl: “decidano i territori”

Economia | Nel dibattito politico sulle chiusure domenicali e festive dei negozi, si inserisce anche la voce di Cisl Alessandria-Asti. Per il segretario Marco Ciani “La strada migliore per noi è quella di riaffidare questa competenza alla contrattazione territoriale tra Comuni, aziende e sindacati”

I Comuni non danno un euro per il turismo provinciale, così Asti 'scappa' con Alba

Alessandria | Per capire la scelta astigiana bastano alcuni numeri: per Alexala i grandi Comuni danno poco più di mille euro, la Provincia non è socia, né ci sono partner privati che investono. Allora di cosa ci lamentiamo? La scelta politica sarà comunque di fare una cosa a tre (Langhe, Asti, Alessandria)

Assegno al Nucleo Familiare e contratto di collaborazione

Lavoro | Dal 1998 l’Assegno al Nucleo Familiare spetta anche agli iscritti in via esclusiva alla Gestione Separata, ma per ottenere il pagamento si deve seguire una prassi diversa rispetto a quella dei lavoratori dipendenti

Zanzare, per il vice presidente della Provincia "si va verso l'emergenza sanitaria"

Provincia | Per il vicepresidente della Provincia, Federico Riboldi, “La Regione invece di nascondere il problema intervenga immediatamente”. Ci sarebbero “focolai epidemici presenti nelle province di Alessandria e Vercelli destano molta preoccupazione”