Provincia

Elezioni, presentato ai candidati il manifesto politico di Coldiretti Alessandria

Conclusi sul territorio gli incontri con gli esponenti politici. Dalle proposte a costo zero all’impegno contro gli accordi di libero scambio: hanno firmato e sottoscritto il documento Forza Italia, Lega Nord e PD mentre Movimento 5 Stelle e Liberi e Uguali hanno optato per una riflessione

PROVINCIA - Si sono conclusi sul territorio provinciale gli incontri con i candidati alle prossime elezioni. Ai rappresentanti dei maggiori schieramenti politici - Forza Italia, Lega Nord, Liberi e Uguali, Movimento 5 Stelle, PD - sono state presentate le “cinque proposte a costo zero per i primi cento giorni di governo” contenute nel manifesto politico di Coldiretti. 

Il manifesto, presentato singolarmente a ciascuno schieramento politico, indica le prime cinque misure che il prossimo Governo può mettere in atto per riequilibrare la filiera agroalimentare. Al primo posto l’etichettatura obbligatoria per tutti i prodotti agroalimentari. A seguire, la richiesta di istituire il ministero del cibo che accorpi risorse e funzioni del Mipaaf e quelle del Ministero per lo sviluppo economico relative all’agroalimentare. Il terzo punto la richiesta di semplificazione normativa e burocratica, il quarto punto è relativo al segreto di Stato sulle importazioni, che Coldiretti vorrebbe superato al fine di conoscere esiti di ispezioni e controlli, flussi commerciali internazionali e le loro destinazioni al mercato interno, quindi, e, infine, quella di una legge sui reati agroalimentari che sanzioni in maniera efficace frodi, contraffazioni e contrasti le infiltrazioni malavitose.  

Punti di interesse generale per tutta la società, non solo per il settore primario e quindi alla portata trasversale di tutti i candidati e partiti che stanno affrontando la campagna elettorale. Portare avanti un impegno comune: è questo, infatti, il proposito della richiesta di sottoscrizione del manifesto politico di Coldiretti, una firma che vale un impegno sostanziale nella direzione del rafforzamento della sovranità alimentare dell’Italia in Europa e nel mondo. “I candidati hanno dimostrato grande disponibilità, ma soprattutto condivisione delle battaglie che Coldiretti sta portando avanti da anni. – ha affermato il presidente provinciale Roberto Paravidino - Nonostante le loro diverse posizioni politiche, Coldiretti è riuscita a far convergere i candidati sui temi del futuro: cibo, agricoltura, trasparenza, ambiente, territorio”. Non solo l’impegno a sottoscrivere l'impegno a favore delle cinque proposte, ma anche contro la ratifica del CETA e di altri analoghi accordi commerciali. In particolare sulla vicenda degli accordi internazionali è stato chiesto ai candidati l’impegno a sostenere la riapertura dei negoziati per più attente valutazioni sugli impatti economici, sociali e ambientali. Una firma che non rappresenta un atto propagandistico elettorale, ma l'affermazione di un convincimento sentito verso il mondo agricolo, che nei fatti le diverse posizioni politiche hanno sempre sostenuto. L'attenzione e la sensibilità verso questi i temi rappresentano la base per far crescere l’Italia, per favorire la costruzione del bene comune, la conferma che stiamo lavorando insieme nella giusta direzione. 

Hanno firmato e sottoscritto l’accordo Forza Italia, Lega Nord e PD mentre Movimento 5 Stelle e Liberi e Uguali hanno optato per una riflessione. Coldiretti Alessandria augura un buon lavoro ai candidati che riusciranno a conquistare il ruolo di parlamentare, auspicando venga sempre garantita la giusta attenzione all’agricoltura, fondamento dell’economia italiana.
3/03/2018







blog comments powered by Disqus


Basta morti sul lavoro, sindacati e Prefettura pensano ad un protocollo

Provincia | Un centinaio i manifestanti dei sindacati Cgil, Cisl e Uil davanti alla Prefettura di Alessandria in occasione dello sciopero di quattro ore proclamato per chiedere misure di sicurezza sui luoghi di lavoro. Quattro gli incidenti da inizio anno in Provincia. L'ultimo alla Sli di Vignole dove ha perso la vita un giovane di 22 anni

Violenza donne, parrucchieri ed estetisti saranno 'sentinelle' delle donne maltrattate

Torino | L'iniziativa, promossa dalla Regione Piemonte, mira ad avviare una sperimentazione da estendere poi su tutto il territorio nazionale

Attenzione ai falsi tecnici: come tutelarsi dalle truffe

Valenza | E' l'azienda multiservizi valenzana, AMV SpA, a mettere in guardia i cittadini da truffe ai loro danni perpetrati da “finti” tecnici del servizio Acquedotto. L’invito è quello di diffidare da chiunque si presenti come presunto incaricato dall’azienda, visto che tutti gli operatori di AMV devono concordare sempre telefonicamente eventuali interventi tecnici, sono muniti di cartellino e e comunque non possono riscuotere direttamente pagamenti

Maturandi ai blocchi di partenza, mercoledì al via le prove per 2.622 studenti

Scuola | Sono 2.622 i maturandi che mercoledì affronteranno la prima delle tre prove scritte dell'esame di maturità. 964 sono gli studenti degli istituti tecnici, seguiti per numero dagli alunni dei licei scientifici

Gaudenzio Ferrari tra Vercelli, Novara e Varallo, una mostra “all’antica” che segue la storia

Cultura | Organizzata in senso cronologico, si tratta dell’esposizione dedicata allo straordinario pittore che oggi diremmo piemontese, architetto, plastificatore, musicista e poeta, che si dipana dalle prime prove fino alle ultime, prodotte a Milano per gli Sforza.