Prima Categoria - girone H

Fulvius, tre punti d'oro con il Castelnuovo Belbo

I ragazzi di Borlini superano il Castelnuovo Belbo e vedono la salvezza più vicina

VALENZA - Fondamentale affermazione casalinga della Fulvius che batte (2-1) il Castelnuovo Belbo e ottiene tre punti d'oro per la corsa-salvezza. La squadra di Borlini ha la meglio dopo una battaglia estenuante, su un campo ai limiti della praticabilità e contro un avversario tosto ma disattento in fase difensiva: prima occasione del match al 4', con il filtrante di Vetri per Caselli che viene anticipato in extremis dall'uscita di Gorani; gli ospiti tengono in mano il pallino del gioco ma le opportunità create sono sporadiche, la principale capita sul destro di Gulino che sfiora l'incrocio.

Ben diverso il copione nel secondo tempo, con i padroni di casa subito propositivi e insidiosi: Gorani disinnesca il rasoterra di Caselli, poi vola sullo “shoot” di Vetri dopo angolo battuto da Bruni. Al 51' Orsini serve Lopresti che crossa dalla fascia mancina per Megna, la cui conclusione sbilenca termina alta; è il preludio al gol del vantaggio che arriva al 59' con Cominato abile a freddare Gorani sulla geniale intuizione di Vetri, che libera l'ex San Giuliano in piena area lasciando di stucco la retroguardia belbese. La rete scatena i valenzani che vanno ad un passo dal bis con Caselli (68') e lo trovano grazie all'harakiri di Borriero, che al 75' mette dentro la propria porta in maniera goffa. Il difensore, però, si riscatta parzialmente riaprendo la partita a 5' dal termine con un colpo di testa su piazzato sfruttando l'uscita maldestra di Carradori: tuttavia, la Fulvius regge l'urto del Castelnuovo nel recupero e al triplice fischio dell'arbitro esulta meritatamente.


FULVIUS – CASTELNUOVO BELBO 2-1
Reti: st 14' Cominato, 30' aut.Borriero; st 40' Borriero

Fulvius (4-2-3-1): Carradori 5.5; Bruni 6, Silvestri 6, Francescon 6.5, Zuzzé 6 (13' st Viezzoli 6); Orsini 6.5, Lopresti 6; Cominato 7.5 (51' st Lonobile ng), Vetri 7 (49' st Monaco ng), Megna 6.5 (34' st Canì ng); Caselli 6.5 (45' st Scalesia ng). A disp: M.Maniscalco, Torchio. All.Borlini
Castelnuovo Belbo (4-2-3-1): Gorani 7; Bertorello 6, Caligaris 6, Borriero 6, Brusasco 6; Conta 6 (36' st Lotta ng), Braggio 5.5; Dickson 6.5, Gulino 6.5, Sirb 6 (33' st Sconfienza 6); Menconi 5.5 (1' st Morando 6). A disp: Ratti, La Rocca, Rivata. All.Musso

Arbitro: F.Maniscalco di Vercelli 6.5

NOTE: ammoniti Francescon, Lopresti. Calci d'angolo: 7-3 per la Fulvius. Recupero: pt 2'; st 6'. 
12/03/2018
Nicola Fraschetta - sport@alessandrianews.it







blog comments powered by Disqus


Città e cattedrali a porte aperte: le iniziative in provincia

Provincia | Nel weekend del 22 e del 23 settembre l'apertura straordinaria di edifici ecclesiastici in Piemonte con “Cultura a porte aperte”

Negozi chiusi la domenica, Cisl: “decidano i territori”

Economia | Nel dibattito politico sulle chiusure domenicali e festive dei negozi, si inserisce anche la voce di Cisl Alessandria-Asti. Per il segretario Marco Ciani “La strada migliore per noi è quella di riaffidare questa competenza alla contrattazione territoriale tra Comuni, aziende e sindacati”

I Comuni non danno un euro per il turismo provinciale, così Asti 'scappa' con Alba

Alessandria | Per capire la scelta astigiana bastano alcuni numeri: per Alexala i grandi Comuni danno poco più di mille euro, la Provincia non è socia, né ci sono partner privati che investono. Allora di cosa ci lamentiamo? La scelta politica sarà comunque di fare una cosa a tre (Langhe, Asti, Alessandria)

Assegno al Nucleo Familiare e contratto di collaborazione

Lavoro | Dal 1998 l’Assegno al Nucleo Familiare spetta anche agli iscritti in via esclusiva alla Gestione Separata, ma per ottenere il pagamento si deve seguire una prassi diversa rispetto a quella dei lavoratori dipendenti

Zanzare, per il vice presidente della Provincia "si va verso l'emergenza sanitaria"

Provincia | Per il vicepresidente della Provincia, Federico Riboldi, “La Regione invece di nascondere il problema intervenga immediatamente”. Ci sarebbero “focolai epidemici presenti nelle province di Alessandria e Vercelli destano molta preoccupazione”