Lo scaffale

La fantasia del Bajkal di Quilici

Nel linguaggio comune, dell'uomo della strada, "fantasia" è sinonimo del contrario della realtà: una sequenza di immagini poco o male connesse fra loro che impediscono l'accesso a una vera e propria conoscenza delle cose...

LO SCAFFALE - La fenice del Bajkal di Folco Quilici Formato Kindle €6,99

Folco Quilici (Ferrara 1930 - Orvieto 2018) iniziata l'attività amatoriale in campo cinematografico ha studiato regia presso il Centro sperimentale di cinematografia di Roma specializzandosi in riprese sottomarine. Acquistata la grande fama come documentarista si è cimentato anche, nel campo della narrativa. Campo fertile è stato quello del cinema culturale trovando sia in Italia sia all'estero lo spazio per programmi televisivi di grande importanza. Per Rai 3 ha diretto, dal 1971 al 1989, la rubrica Geo. L'impegno nella TV culturale gli sono valsi numerosi premi internazionali come, a esempio, quello del 1976 con il Festival dei Popoli, il Primo Premio della Critica italiana per gli otto film della serie Alla Scoperta dell'India del 1968 e per la festa Barocca del 1983. Ha meritato anche, nel 1977, il Premio della critica Francese per Mediterranéé. Dal 2002 ha collaborato con importanti serie televisive a Sky. Dal 1954 in poi ha pubblicato, in Italia e all'estero, numerose opere di saggistica fino ad arrivare a La Fenice del Bajkal del 2005, Libeccio del 2008 e La Dogana del Vento del 2012.

Nel linguaggio comune, dell'uomo della strada, "fantasia" è sinonimo del contrario della realtà: una sequenza di immagini poco o male connesse fra loro che impediscono l'accesso a una vera e propria conoscenza delle cose. Anche nella storia della letteratura si è a lungo manifestata una simile differenza verso questa singolare capacità della mente umana.
Numerosi filosofi del passato hanno contrapposto all'esercizio dell'immaginazione e della fantasia quello della razionalità, l'unica, a loro dire, capace di condurre alla costruzione di concetti universalmente validi. Per quanto riguarda la letteratura, anche nel nostro secolo, si è spesso voluto privilegiare un tipo di narrativa (ma anche di pittura e di cinema) che rispecchiasse fedelmente la realtà, temendo che procedimenti artistici fantastici (o simbolico-allegorici-o grotteschi o altro) non aiutassero lettori e spettatori a comprendere le caratteristiche del mondo contemporaneo.
Sappiamo oggi (ma lo avevano intuito grandi scrittori e filosofi fin dall''antichità), che la fantasia è un modo complementare o anche alternativo alla ragione per analizzare e interpretare la realtà.
Ne La Fenice del Bajkal l'oceano che descrive l'Autore è diverso anche se la narrazione ci riconduce all'immenso Bajkal. E Marco Arnei e Sara Morasky lo affrontano con la grinta e la spregiudicatezza di un'avventura nuova e, naturalmente, piena d'incognite. Bajkal è il lago più profondo della terra, è gelido e tempestoso ed è la distesa d'acqua più grande della sconfinata regione siberiana. Certo è che nei suoi abissi i due oceanauti devono cercare un aereo italiano perduto nel 1945. Probabilmente quello stesso che aveva a bordo i diari di Mussolini destinati all'Imperatore del Giappone, e la ricerca si presenta subito pericolosa e carica di incognite.

 
2/03/2018







blog comments powered by Disqus


Gaudenzio Ferrari tra Vercelli, Novara e Varallo, una mostra “all’antica” che segue la storia

Cultura | Organizzata in senso cronologico, si tratta dell’esposizione dedicata allo straordinario pittore che oggi diremmo piemontese, architetto, plastificatore, musicista e poeta, che si dipana dalle prime prove fino alle ultime, prodotte a Milano per gli Sforza.

Basta morti sul lavoro, l'industria sciopera per quattro ore

Economia | I sindacati Cgil, Cisl e Uil hanno confermato le quattro ore di sciopero, dalle 8 alle 12, il prossimo 19 giugno, tutto il comparto dell'industria per chiedere di "fermare la strage" delle morti sul lavoro

Nova Coop scende in campo per aiutare gli animali abbandonati

Società | Sabato 16 giugno saranno attivi punti di raccolta ad Alessandria, Casale Monferrato, Tortona e Valenza

L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" a Valenza domenica 17 giugno

Valenza | In piazza Gramsci evento-mercato di qualità con tutto il meglio del Made in Italy artigianale. I famosi ambulanti toscani tornano nell’Alessandrinoper riportare anche qui le magiche atmosfere del Mercato del Forte, sinonimo di genuinità e qualità artigianale garantita

#Nondiamoglielavinta: Alessandria diventa la capitale della lotta al cancro

Alessandria |  Il Festival della prevenzione e innovazione in oncologia organizzato dall’Aiom fa tappa in città da sabato 16 a lunedì 18 giugno. In piazza della Libertà sarà allestito il motorhome dove i medici forniranno informazioni su prevenzione, innovazione terapeutica e ricerca