Lavoro

Mense: "vogliamo un contratto di 4 ore". Adesione allo sciopero del 30%, eccetto Valenza

Una adesione allo sciopero del 30% circa dei lavoratori tra addetti alla refezione scolastica, operatori del centro cottura e al trasporto dei pasti che non ha fermato il servizio mensa. A Valenza la mancata adesione ha permesso il normale svolgimento del servizio. Sotto palazzo Rosso invece presidio a suon di fischietti e tamburi a rivendicare "4 ore di lavoro" senza le quali si fatica ad arrivare a fine mese....

 LAVORO - Il servizio di refezione scolastica non è stato sospeso, né ad Alessandria né a Valenza dove la Vivenda, società del Gruppo La Cascina, ha garantito il regolare svolgimento del servizio di refezione nelle sette scuole da lei gestite “visto che nessun lavoratore ha aderito allo sciopero proclamato dalla Uiltucs” come scrive la ditta. Ad Alessandria è arrivato qualche “menù regolare” e anche qualche pranzo al sacco, quello alternativo anche in questo caso garantito dalla Coop. Solidarietà e Lavoro.

“Ma l'importante è andare avanti nella battaglia, anche in sede legale” sono state le parole di Maura Settimo della UilTucs da sotto Palazzo Rosso dove con una trentina di lavoratori hanno ribadito il loro “no” a questi contratti, al mancato rispetto delle regole. “Vogliamo un contratto di 4 ore”, “#altrocheballe” erano solo alcuni degli slogan a suon di fischietti e tamburi delle lavoratrici delle mense.

Una adesione allo sciopero da parte delle addette alla refezione scolastica, ma anche da parte di chi lavora al centro cottura e chi nella ditta di trasporto del cibo: “una adesione del 30% circa dei lavoratori” secondo la Uiltucs che proseguirà anche con le cause aperte in Tribunale.
 
19/10/2018







blog comments powered by Disqus


Confindustria: vince il pessimismo all'ombra della crisi

Economia | La prima indagine congiunturale 2019 di Confindustria apre l'anno all'insegna del pessimismo. Si teme un calo di ordinativi, compensati solo in parte dall'export. Stabili investimenti ed occupazione. Su Penigotti: "auspichiamo una svolta positiva anche se la proprietà ha dimostrato rigidità"

Ordigno nel Po: domenica 20 la disattivazione

Cronaca | Interverranno gli artificieri dell'Esercito. Confermata la necessità di evacuare una zona di 600/700 metri intorno ai luoghi di rinvenimento e di disattivazione e di ordinare il riparo al chiuso e il divieto di accesso e circolazione in un’ulteriore zona compresa entro il raggio di 1.800 metri

Il Decreto Sicurezza "spacca" gli Enti Locali: la Regione pensa al ricorso, i Comuni si dividono

Sicurezza | La legge voluta dal ministro Salvini mostra i primi effetti, producendo schieramenti fra favorevoli e contrari. I sindaci dei centri zona si dichiarano tutti pronti ad applicare la normativa, ma c'è chi lotta per volerla cambiare.

“La tua idea d’impresa”: workshop sul business plan per gli studenti degli istituti superiori in gara

Scuola | Gli studenti elaboreranno e presenteranno progetti d’impresa innovativi, che saranno pubblicati e poi votati on line sulla piattaforma www.latuaideadimpresa.it. L'evento si concluderà ad aprile

Confagricoltura, associati chiamati al voto alle assemblee di zona

Economia e lavoro | Il presidente provinciale Luca Brondelli di Brondello: "Nei centri zona ci si confronterà sull’annata appena trascorsa e su quella appena iniziata, approfondendo argomenti di carattere sindacale, tecnico ed economico"