Economia e Lavoro

Un nuovo contratto per i dipendenti della sanità pubblica

Gli oltre 3500 dipendenti della sanità pubblica in provincia di Alessandria hanno un nuovo CCNL. Bullara, Cisl FP: "Si tratta indubbiamente di un buon rinnovo che è riuscito ad assicurare ai dipendenti della sanità un significativo miglioramento delle condizioni economiche e normative"

ECONOMIA E LAVORO - Dopo quasi 9 anni di attesa e di blocco dei rinnovi contrattuali, gli oltre 3500 dipendenti della sanità pubblica in provincia di Alessandria hanno un nuovo Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro.

Anche per loro, come per i dipendenti pubblici degli altri comparti, l’aumento medio a regime è stato di € 85 lordi, così come previsto dall’accordo del 30 novembre 2016.

"Si tratta di un contratto che potremmo definire “in due tempi”, spiega Salvatore Bullara, Commissario CISL Funzione Pubblica Alessandria Asti. 

Nel “primo tempo” (il nuovo testo firmato venerdì 23 febbraio) sono stati affrontati e aggiornati molti istituti contrattuali già presenti in passato e ne sono stati creati altri nuovi.

Ecco un breve riassunto dei punti salienti:
  • il riconoscimento formale dei tempi di vestizione e consegna, fermo restando la salvaguardia degli accordi aziendali eventualmente migliorativi;
  • la conferma e la valorizzazione dell’incarico di coordinamento in ambito sanitario;
  • la partecipazione degli operatori socio-sanitari al sistema di remunerazione indennitario;
  • la possibilità di aumentare le indennità nell’ambito della contrattazione integrativa aziendale;
  • l’uso flessibile dei fondi e la permeabilità delle risorse;
  • il contenimento delle deroghe all’art. 7 del D. Lgs. 66/2003, in materia di riposo giornaliero, circoscritte ai soli casi di partecipazione alle riunioni di reparto e alle iniziative di formazione obbligatoria;
  • la previsione di assenze per patologie gravi richiedenti terapie salvavita;
  • la fruizione di permessi su base giornaliera o ad ore, per visite, terapie e prestazioni specialistiche assimilate alle assenze per malattia;

Funzione Pubblica
  • la possibilità di indennizzare le ferie maturate e non godute in specifici casi di cessazione dal servizio;
  • la previsione dell’istituto delle ferie solidali, sospensione delle ferie in caso di lutto, fruizione dei permessi retribuiti ad ore;
  • particolari tutele riservate alle donne vittime di violenza, quali il diritto ad astenersi dal lavoro per la partecipazione ai percorsi di protezione relativi alla violenza di genere, con diritto alla retribuzione.
  • nuovi istituti partecipativi nell’ambito delle relazioni sindacali quali il confronto e l’organismo paritetico per l’innovazione.
Nel “secondo tempo” una commissione paritetica nazionale entro luglio dovrà svolgere diversi compiti, tra cui:
  • la possibilità di articolazione e semplificazione di categorie, livelli economici e fasce nelle quali è distribuito il personale;
  • i criteri di progressione economica all’interno delle categorie;
  • la revisione della classificazione professionale, anche al fine renderla più aderente alla previsione dell’area delle professioni socio-sanitarie prevista dall’art.5 della legge 3/2018;
"Si tratta indubbiamente di un buon rinnovo - aggiunge Bullara CISL FP - che pur rispettando i limiti dovuti al dettato della sentenza della Corte Costituzionale 178/2015, è riuscito ad assicurare ai dipendenti della sanità un significativo miglioramento delle condizioni economiche e normative".
25/02/2018







blog comments powered by Disqus


Spese legate all’assistenza personale: come fare per la dichiarazione dei redditi

Economia  | Le badanti o i baby-sitter possono essere messi sullo stesso piano di una colf? E i contributi versati a colf e badanti possono rientrare nelle spese per l’assistenza personale?

Trenitalia: sciopero del personale nel fine settimana

Ovada  | Weekend di disagi anche per i viaggiatori della linea ferroviaria Acqui Terme-Ovada-Genova, a fronte dello sciopero di ventiquattro ore proclamato dal Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane.

Dopo il nubifragio si apre il registro dei danni

Valenza | L’Amministrazione Comunale ha immediatamente preso contatti con la Provincia di Alessandria, l'ente preposto per l'attivazione delle procedure di riconoscimento dell'evento calamitoso e invita i cittadini a segnalare guasti, rotture e deterioramenti gravi affinché sia istituito un registro dei danni subiti

Il protocollo "Viola" esteso a tutta la Provincia

Provincia | Il protocollo contro la violenza sulla donne, partito in via sperimentale nel 2014, è stato sottoscritto ieri, in Prefettura, da tutti gli enti e le istituzioni del territorio

Alessandria, un territorio compatto sull'accoglienza migranti. Orgoglio riemerso

Provincia | Accoglienza diffusa, tavoli di confronto e la ricerca della coesione istituzionale e sociale: il Prefetto Romilda Tafuri, che a breve lascerà la Provincia, fa un bilancio dei sei anni di permanenza a palazzo Ghilini in questa intervista esclusiva