Trump, Rampini: "Dietro parolacce il messaggio 'gli immigrati li scegliamo noi'"

Lo sdegno per le parole, anzi parolacce di Donald Trump č diventato globale: numerose le proteste diplomatiche in Africa e in altri paesi per quel "cesso di paesi" pronunciato dal presidente americano. Ma dopo lo sdegno č bene decifrare le parole di Trump, per capire il messaggio 'subliminale' che i suoi sostenitori capiscono benissimo: gli immigrati ce li vogliamo scegliere noi, del tipo che ci piace e che ci serve. Concetto in realtą non nuovo nella storia americana che per moltissimo tempo ebbe una politica selettiva basata su quote etnico-nazionali sui visti, superata solo con la riforma della Green Card a metą anni Sessanta.Il commento di Federico Rampini

blog comments powered by Disqus