Baby gang, Saviano: "Napoli come il Sudamerica, solo la scuola può salvare i ragazzi"

"Pestare per uno sguardo, sparare per niente". Dopo i casi di Arturo, 17 anni, accoltellato in strada da 4 coetanei, e Gaetano, 15, picchiato a sangue da 15 ragazzini, a Napoli torna al centro dell'attenzione la violenza giovanile. "Solo un esercito di professori, da sostenere, può cambiare la sorte di questa città".Il commento di Roberto Saviano

blog comments powered by Disqus