Uomo dà fuoco alla ex, Gessica Notaro: "Braccialetto elettronico costa meno delle cure"

L'aggressione di Vercelli, dove un uomo ha dato fuoco all'ex compagna, ha riaperto il dibattito sull'uso dei braccialetti elettronici per gli stalker. "Non si possono mettere i molestatori in carcere? Cominciamo a introdurre l'uso di questi benedetti braccialetti", dice a Circo Massimo, su Radio Capital, Gessica Notaro, che due anni fa venne aggredita con l'acido dall'ex compagno. "Dicono che costa, ma allo Stato non costa di più riparare i danni di una ragazza che è stata bruciata viva e dovrà curarsi non so per quanti anni? Lo Stato dovrà spesarle tutto dalla A alla Z, esattamente come ha fatto con me, e penso che costi di più di un braccialetto elettronico". Intervista di Massimo Giannini e Jean Paul Bellotto

blog comments powered by Disqus